menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Alessio Quadri, foto dal profilo Facebook

Alessio Quadri, foto dal profilo Facebook

Giornalismo in lutto: morto il fotografo Alessio Quadri

Il decesso in seguito ad un malore avuto mentre era in centro per scattare alcune foto

Il mondo del giornalismo, e non solo, in lutto per la morte di Alessio Quadri. Fotografo noto in città, Quadri, 65 anni, è morto sabato in seguito ad un malore avuto mentre in zona piazza della Repubblica era intento a scattare alcune foto per un servizio fotografico.

In tantissimi, colleghi, amici, conoscenti, lo hanno ricordato con un messaggio sui social. "Sei stato un compagno sempre pronto con la tua macchina fotografica a immortalare tutte le lotte dei lavoratori fiorentini e anche della Fiom Firenze come ti aveva insegnato il maestro Red Giorgetti. Quante sere abbiamo passato assieme, prima in via Sant’Agostino e poi al Torrino di Santa Rosa per mettere ordine con Red nel suo archivio. Con Alessio Quadri se ne va un pezzo importante del movimento dei lavoratori fiorentino. Senza di te ,Firenze, i lavoratori e tutti noi saremo più soli e sconvolti soltanto da un grande dolore", scrive Daniele Calosi, segretario della Fiom Cgil Firenze.

"Ciao Ale. Sempre sorridente, mai una parola fuori posto, era bello incontrarti sul lavoro. Non hai mai imparato ad indossare correttamente le giberne ma chi se ne frega. E se qualche volta ti abbiamo preso in giro per le slavine di terabytes che producevi, era solo perché eri uno di noi", scrive, sempre su Facebook, il collega e fotografo de La Nazione Giuseppe Cabras. Alessio Quadri, che quando ancora era in edicola aveva lavorato per L'Unità, lascia moglie e una figlia. (Alessio Quadri, foto dal profilo Facebook)

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FirenzeToday è in caricamento