Domenica, 21 Luglio 2024
Cronaca

Morto dopo un pugno al concerto dei Subsonica al Mandela Forum: c'è un altro arresto

Ai domiciliari è finito un 29enne fiorentino

Qui il link per seguire il canale whatsapp di FirenzeToday

C'è un secondo arresto legato l'aggressione avvenuta sul retro del Mandela Forum, l'11 aprile scorso, al termine del concerto dei Subsonica: quel giorno, dopo essere stato colpito con un pugno alla testa, morì Antonio Morra, 47enne, originario di Potenza ma da anni trasferitosi a Pistoia, fan del gruppo e accorso all'evento come spettatore.

Nelle scorse ore la polizia, su ordine della procura, ha infatti messo agli arresti domiciliari un 29enne fiorentino, facchino nella stessa ditta del primo arrestato, il 48enne Ibrahimi Senad: sarebbe stato quest'ultimo, secondo quanto ricostruito grazie alle telecamere, a sferrare il primo colpo a Morra, nell'occasione trasportato d'urgenza all'ospedale di Careggi ma morto in poco tempo a seguito di un grave trauma cranico. Senad è stato fermato il giorno successivo all'aggressione e poi arrestato con l'accusa di omicidio preterintenzionale.

Il 29enne fiorentino arrestato oggi è invece accusato di lesioni personali aggravate: secondo la ricostruzione dei fatti effettuata dalla squadra mobile della Questura avrebbe, mentre Morra stava cadendo a terra già colpito da Senad, colpito la vittima con un altro pugno, procurandogli un'ulteriore lesione alla testa.

La ricostruzione della serata

Poco dopo le 23 di quel giovedì 11 aprile i poliziotti impegnati nel servizio di ordine pubblico, in occasione del concerto, sono intervenuti nel piazzale interno del Mandela Forum per la segnalazione di una lite, nella quale sarebbero state coinvolte più persone.

Il personale sanitario della Croce Rossa aveva soccorso, ai piedi della scalinata del cortile della struttura che si affaccia su viale Malta, un uomo privo di sensi: Morra, appunto, deceduto poi al pronto soccorso di Careggi.

Gli agenti della squadra mobile avevano subito effettuato una serie di accertamenti, anche attraverso la visione delle immagini della videosorveglianza dell’edificio. Il violento colpo subito da Morra - come testimoniato anche dalle immagini - sarebbe arrivato al termine di un litigio, durante il quale sarebbe spuntata, in mano alla vittima, una piccola arma da taglio. Poi il colpo e poco più di un'ora dopo il decesso.

La morte al concerto

Chi era Antonio Morra

Il giallo del coltello

Il dolore dei Subsonica

La svolta nel caso 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Morto dopo un pugno al concerto dei Subsonica al Mandela Forum: c'è un altro arresto
FirenzeToday è in caricamento