Sabato, 13 Luglio 2024
La scomparsa

Morto Antonio Paolucci: "Firenze perde una delle sue figure più autorevoli", lutto in città

Il sindaco Nardella: "Profondamente addolorato". Rai 5 gli dedica una programmazione speciale

“Sono profondamente addolorato per la scomparsa di Antonio Paolucci, studioso e storico di primissimo piano, uomo delle istituzioni, intellettuale raffinato. Firenze perde una delle sue figure più autorevoli”. Così il sindaco Dario Nardella, questa mattina, ha commentato la scomparsa dell'ex ministro, avvenuta nelle scorse ore.

Qui il link per seguire il canale whatsapp di FirenzeToday

“Paolucci - continua il sindaco - nel ruolo di Ministro nel Governo Dini ha dato lustro a Firenze e all’Italia.
Ha guidato egregiamente il Polo museale fiorentino e da soprintendente ha fatto parte della giuria internazionale che ha assegnato a Isozaki il progetto di uscita degli Uffizi. Fino a quando è stato possibile Paolucci non ha mai fatto mancare la sua voce, anche critica, sulle principali vicende culturali italiane. Una voce sempre riconoscibile, lucida, mai banale, che ora ci mancherà. Alla famiglia giungano le condoglianze dell’intera amministrazione e mie personali” conclude Nardella.

"Con la scomparsa di Antonio Paolucci, l'Italia perde un uomo di cultura appassionato e rigoroso, un instancabile studioso che ha dedicato la sua vita alla tutela, alla promozione e alla valorizzazione del nostro patrimonio artistico e culturale. Alla famiglia e ai suoi cari le più sentite condoglianze”, afferma invece l'attuale ministro della Cultura, Gennaro Sangiuliano.

Se ne va una delle personalità più importanti del mondo della cultura italiana. Uomo delle istituzioni, storico, studioso ed intellettuale, è stata una figura di riferimento per Firenze e per l’Italia tutta, sia nella veste di ministro sia negli altri ruoli di prestigio ricoperti. La città non dimenticherà mai l’amore per il suo lavoro e la sua capacità di valorizzazione del patrimonio artistico del nostro Paese”, dichiara il deputato fiorentino del Pd Federico Gianassi.

Chi era Antonio Paolucci

Ministro per i Beni culturali nel governo Dini, già soprintendente per il Polo Museale Fiorentino e direttore dei Musei Vaticani, è morto a Firenze all'età di 84 anni. Nato a Rimini il 29 settembre 1939, Paolucci si era laureato in storia dell'arte nel 1964 con Roberto Longhi, iniziando la sua carriera nell'amministrazione statale come funzionario del Ministero della Pubblica Istruzione (cui fino al 1975 spettavano le competenze in seguito devolute al Ministero della Cultura) nel 1969, avvicinandosi al mondo delle soprintendenze.

Dal 1980 Paolucci ha rivestito il ruolo di soprintendente prima a Venezia, poi a Verona, a Mantova e infine a Firenze, dove è stato soprintendente dell'Opificio delle Pietre Dure, per poi passare alla Soprintendenza ai Beni Artistici e Storici (diventata poi Soprintendenza speciale per il Polo Museale Fiorentino) ed essere nominato anche Direttore Regionale per i Beni Culturali e Paesaggistici della Toscana sino al collocamento a riposo per raggiunti limiti d'età, avvenuto nel 2006.

Dal gennaio 1995 al maggio 1996 ha ricoperto la carica di ministro per i beni culturali e ambientali durante il governo presieduto da Lamberto Dini. Dopo il terremoto che ha colpito l'Umbria e le Marche nel 1997 è stato nominato commissario straordinario del governo per il restauro della Basilica di San Francesco ad Assisi.

Nel novembre 2007 è stato nominato da Papa Benedetto XVI direttore dei Musei Vaticani, rimanendo in carica fino al luglio 2016, quando Papa Francesco scelse il suo successore, Barbara Jatta, entrata in carica il 1º gennaio 2017, che nei precedenti sei mesi lo ha affiancato come vicedirettrice.

Programmazione speciale su Rai 5

Da stasera fino a venerdì 9 febbraio, Rai Cultura renderà omaggio a Paolucci e gli dedicherà una programmazione speciale. Su Rai 5, alle 19,15 ogni giorno, andrà in onda il suo programma Museo Italia, un viaggio nei grandi musei italiani con protagonista lo stesso Paolucci. Tra i musei protagonisti, anche gli Uffizi. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Morto Antonio Paolucci: "Firenze perde una delle sue figure più autorevoli", lutto in città
FirenzeToday è in caricamento