Morto il marchese Lapo Mazzei: il re del Gallo Nero

E' stato uno dei protagonisti della storia fiorentina del Novecento

Lapo Mazzei

Ieri è morto il marchese Lapo Mazzei, già presidente della Cassa di Risparmio di Firenze e del Consorzio vinicolo Chianti Classico Gallo Nero.  È stato protagonista della vita sociale fiorentina nella seconda metà del '900 sostenendo con la sua famiglia quel cattolicesimo fiorentino operante e attivo nella società vicino a Giorgio La Pira e a don Giulio Facibeni. Mazzei aveva 94 anni, era nato a Firenze nel 1925, e da volontario partecipò alla Liberazione dell'Italia a fianco delle truppe inglesi. Laureato in agraria, iniziò a occuparsi dell'azienda di famiglia già da studente universitario.

“In tutti gli incarichi che ha ricoperto, Mazzei si è contraddistinto per l’elevato spessore morale e l’enorme impegno civile e sociale - ha detto il sindaco Dario Nardella -, distinguendosi come uno dei protagonisti della nostra comunità”. “Grazie al suo lavoro e alla sua dedizione ha firmato la storia del vino italiano nel mondo - conclude il sindaco -. Alla sua famiglia vadano le condoglianze mie personali, dell’amministrazione comunale e di tutta la città”.

"Il Consorzio Vino Chianti Classico - si legge sulla pagina Facebook del consorzio - si unisce al cordoglio della famiglia Mazzei per la scomparsa di Lapo Mazzei, storico protagonista del nostro territorio, alla guida del Consorzio per oltre 20 anni, traghettando un'eccellenza italiana, le colline e i vini del Gallo Nero, dalla metà degli anni '70 fino all'ultimo decennio del secolo scorso, verso il futuro".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Maxi incidente a Ponte a Greve: traffico bloccato / FOTO

  • Tentati furti in casa: attenti alle fascette di plastica 

  • Giornata mondiale della pizza: ecco le pizzerie da provare a Firenze

  • Scandalo parcheggi abusivi, raffica di arresti. In manette anche il capo dei controllori Sas

  • Palazzo Vecchio: nuovi concorsi per posti di lavoro a tempo indeterminato in Comune

  • I mercatini di gennaio a Firenze

Torna su
FirenzeToday è in caricamento