rotate-mobile
Martedì, 16 Aprile 2024
L’annuncio / Bagno a Ripoli

Mondeggi bene comune, firmato il contratto di comodato d’uso gratuito delle terre

Durerà fino al termine dei cantieri per la ristrutturazione dell’area. “Punto di arrivo e partenza”

Qui il link per seguire il canale whatsapp di FirenzeToday

Firmato il contratto di comodato d’uso gratuito delle terre, stipulato tra Città metropolitana e Mondeggi Bene Comune, destinato a durare fino alla fine dei cantieri di ristrutturazione. Ad annunciarlo è la stessa associazione che parla di “punto di arrivo e di partenza”.  “A quasi dieci anni dalla creazione del presidio contadino contro l’alienazione, dopo avere dimostrato con i fatti che un utilizzo altro della fattoria era possibile e necessario, dopo aver sostenuto a testa alta accuse e diffamazioni di ogni genere, convinti di essere dalla parte giusta della storia, è finalmente arrivato il primo atto ufficiale che affida Mondeggi alla comunità allargata che in questi anni l’ha curata e recuperata”, scrivono in una nota. 

Una “vertenza” iniziata nel 2013 contro la volontà di vendita da parte della proprietà e che ancora non è ovviamente conclusa anche se un primo fondamentale risultato è stato raggiunto. “Si apre adesso, attraverso questo passaggio e con l’inizio dei cantieri, il percorso che dovrà sancire la piena realizzazione di Mondeggi come bene comune, ovvero una risorsa a disposizione del territorio gestita in maniera orizzontale e inclusiva, attraverso forme giuridiche nuove di democrazia diretta da scoprire e sperimentare”.

La proposta contenuta in ‘Mondeggi 2026’, consultabile su www.mondeggibenecomune.org,  “è un percorso in costante evoluzione e mira alla creazione di quel soggetto collettivo, composto da realtà diverse ma affini, in grado di estrinsecare la piena potenzialità del futuro bene comune. In vista dei prossimi passaggi, quindi, la definizione del quadro progettuale con il quale sedersi al futuro tavolo di co-progettazione è un paziente lavoro di tessitura relazionale che non conosce pause; così come il lavoro agricolo nei campi di Mondeggi, adesso che la primavera incombe. Ma ciò nonostante, consci che le difficoltà non mancheranno, che il percorso è lungi dall’essere semplice e lineare, è il momento di prendersi una pausa e festeggiare: i semi gettati nel vento dieci anni fa stanno iniziando a germogliare”. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mondeggi bene comune, firmato il contratto di comodato d’uso gratuito delle terre

FirenzeToday è in caricamento