Mondeggi Bene Comune, assolti gli attivisti-agricoltori. Festeggia anche Vandana Shiva

Evitata una maxi-sanzione da quasi 100.000 euro. Erano accusati di occupazione e furto

“Il fatto non sussiste”. Con questa formula il tribunale di Firenze ha pienamente assolto 17 attivisti di Mondeggi Bene Comune, la fattoria-comunità di Bagno a Ripoli (Firenze) che da cinque anni sta dando vita a un innovativo progetto di gestione comunitaria di agricoltura, dopo aver recuperato 200 ettari di collina in balia di degrado e abbandono. Gli attivisti-agricoltori erano finiti a processo con le accuse di occupazione e furto di acqua ed elettricità.

Per loro non è una vittoria da poco. Perché oltre ai possibili risvolti penali – l'accusa aveva chiesto di condannare ogni attivista a 1 anno e 2 mesi – il processo portava con sé un vero e proprio incubo economico per la comunità agricola. Nel caso fossero stati condannati, come chiedevano pm e parti civili, gli attivisti di Mondeggi Bene Comune avrebbero infatti dovuto pagare ben 94.000 euro: una multa di 1.000 euro a testa per ciascun attivista e, sopratutto, 77.000 euro come risarcimento alla Città Metropolitana, costituitasi parte civile. Di cui 50.000 euro per danni di immagine.

Cifre che – se confermate nei successivi gradi di giudizio - avrebbero con ogni probabilità mandato “gambe all'aria” l'esperienza di Mondeggi e spalancato la strada alla vendita a privati di questa antica tenuta agricola di proprietà pubblica. Come vorrebbe la Città Metropolitana. E invece, almeno per ora, l'esperienza di Mondeggi Bene Comune può continuare.

“Una sentenza esemplare che restituisce speranza e allegria a chi lavora una terra libera in una tenuta con una gestione comunitaria e ci aiuta, anche in questa occasione, a non confondere la giustizia e l’interesse di tutti con la presunta e astratta legalità che copre i bassi interessi speculativi di qualcuno e, nella migliore delle ipotesi, il disinteresse per i beni comuni” hanno dichiarato gli agricoltori-attivisti dopo la sentenza, di cui si attendono le motivazioni. E a festeggiare la vittoria in tribunale, sulla collina autogestita a Bagno a Ripoli ieri si è presentata anche l'attivista e ambientalista indiana Vandana Shiva.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sangue in Piazza Stazione: accoltellato con una mannaia 

  • Prima nevicata in Toscana | FOTO

  • La terza e ultima stagione de I Medici: tutte le informazioni

  • Meteo, arriva il primo freddo: le previsioni della settimana

  • Novoli: sorpreso sulla tramvia senza biglietto si mette nei guai da solo

  • Coverciano: pino cade sulle auto parcheggiate / FOTO

Torna su
FirenzeToday è in caricamento