rotate-mobile
Lunedì, 24 Gennaio 2022
Cronaca Centro Storico

Pedonalizzazione Pitti-Tornabuoni: tutte le modifiche della Giunta

Seconda area pedonalizzata di Firenze, Palazzo Vecchio ha deciso di cambiare e di apportare importanti modifiche alle scelte fatte a giugno. Di seguito tutto le modifiche apportate dalla Giunta

Alla fine qualcosa è cambiato. Il secondo lotto della rivoluzione pedonale del sindaco Renzi dovrà necessariamente passare da alcune modifiche logistiche. Il tempo dei rientri è maturo, la calma estiva sta per dissolversi nel tram-tram quotidiano, le scuole a breve riapriranno. Così analizzate tutte le criticità del caso, i punti deboli, il Comune ha proceduto nell’attualizzare alcune correzioni. Alcune abbastanza rilevanti. Erano state annunciate dopo l’ultima riunione della Giunta di Palazzo Vecchio l’undici agosto, da sabato 27 agosto le direttive corrette diventeranno realtà. In pillole, la Giunta ha confermato la cancellazione della fascia oraria per l'ingresso dei residenti dell'area pedonale in piazza Pitti e via Guicciardini, così come la possibilità di transito per i motorini dalle 21 alle 9. Per quest’ultimo caso tuttavia ha introdotto un vincolo temporale: un anno. Sì perché dall’agosto 2012 questa possibilità sarà riservata solo alle due ruote elettriche. Da rilevare inoltre  alcuni cambiamenti di senso nella zona via Maggio e in via Tornabuoni; tutto per semplificare la circolazione.
Ma veniamo nel dettaglio. Di seguito tutte le modifiche dettagliate alla pedonalizzazione Pitti – Tornabuoni apportate da Palazzo Vecchio ed in procinto di entrare in vigore.

Piazza Pitti-via Guicciardini
Il transito dei residenti delle aree pedonali sarà possibile per l'intera giornata, senza più fasce orarie. I residenti dell'area pedonale costituita da piazza Pitti e strade limitrofe (ovvero via Guicciardini, via dei Marsili, tratti dello Sdrucciolo Pitti e via dello Sprone, piazza Santa Felicita e piazza dei Rossi) potranno transitare in piazza Pitti e via Guicciardini con accesso da San Felice e Sdrucciolo Pitti h24. Confermata la breve fermata dei veicoli in area pedonale (15 minuti). Nessuna limitazione di orario anche per i residenti dell'area pedonale tipologia B all'interno del triangolo via Maggio-piazza Pitti-Borgo San Jacopo, che potranno raggiungere le proprie abitazioni dagli accessi di Borgo San Jacopo, via dello Sprone - via Ramaglianti e via dei Bardi. Anche i residenti dell'area A+ e i veicoli a due ruote (ciclomotori e motocicli) potranno transitare in piazza Pitti-via Guicciardini con accesso alla corsia di piazza San Felice nella fascia oraria 21-9. Cambiamenti anche per il perimetro dell'area A+ che va a comprendere le Coste e parte di via dei Bardi. Per semplificare la circolazione in zona via Maggio-piazza Frescobaldi sono stati predisposti anche cambiamenti di senso in alcune strade. Ovvero in via dei Coverelli (tratto tra lungarno Guicciardini e via di Santo Spirito in direzione di via Santo Spirito) e via di Santo Spirito (da via dei Coverelli a piazza Frescobaldi) in modo da creare un anello per facilitare l'immissione dei veicoli in via dello Sprone. Cambio di senso anche in via Michelozzi (tratto via Maggio-via del Presto di San Martino verso via Maggio) per consentire il collegamento diretto via Maggio-Borgo Tegolaio.

Via Tornabuoni
Prevista l'istituzione del doppio senso, per i veicoli autorizzati, nel tratto via Strozzi- via del Parione. In questo modo i mezzi potranno accedere a questo tratto anche da via della Vigna Nuova e da via della Spada (e non soltanto dal lungarno).

Piazza Mentana-piazza dei Giudici
Da sabato scatterà anche la modifica dell'attuale disciplina della sosta in piazza Mentana con istituzione del divieto di sosta permanente nella porzione centrale eccetto veicoli residenti del settore A della Ztl e i mezzi del Comune. In piazza dei Giudici sarà consentito l'accesso ai veicoli autorizzati provenienti dalla direttrice lungarno Diaz-lungarno dei Medici in modo da consentire il ritorno dei mezzi in piazza Mentana.

Modifiche temporanee intorno all’area di via dello Sprone
Per il periodo dei lavori causati dalla rottura di un tibo dell’acqua in via dello Sprone, sono in corso modifiche alla circolazione nella zona pedonalizzata, e in particolare l’area di piazza Pitti è riaperta ai residenti e frontisti. Nel dettaglio, in via dello Sprone, nel tratto da via Maggio a via Toscanella, c'è l’istituzione del divieto di transito a tutti i veicoli, eccetto frontisti e mezzi di soccorso; sempre in via dello Sprone, nel tratto Guicciardini-Toscanella, è cambiato il senso di marcia e si può circolare da via Guicciardini in direzione via Toscanella. In via Ramaglianti, tratto via Barbadori-via dello Sprone, c'è l’istituzione di strada senza sfondo con accesso e uscita da via Barbadori. In piazza Pitti, via Sdrucciolo de’ Pitti (tratto Toscanella – piazza Pitti), via dello Sprone, via Guicciardini, via dei Bardi (tratto Costa al Pozzo – Guicciardini), viene consentito il transito ai residenti, attività economiche-artigianali, autorimesse, la cui casa o sede è all’interno del perimetro: via Maggio (escluso), piazza Frescobaldi (escluso), via Borgo San Jacopo, via dei Bardi (tratto Guicciardini – Costa al Pozzo), via Guicciardini, piazza Pitti, piazza San Felice (esclusa). Il transito nella zona è consentito anche agli invalidi, ai taxi, ai ciclomotori e motocicli di residenti nell’area.


 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pedonalizzazione Pitti-Tornabuoni: tutte le modifiche della Giunta

FirenzeToday è in caricamento