rotate-mobile
Mercoledì, 18 Maggio 2022
Cronaca

Minaccia dipendente di un locale: la polizia estrae il taser e lui si arrende

L’uomo non voleva pagare un panino e poi ha dato in escandescenza

Gli agenti hanno estratto il taser e lui ha lasciato cadere il coltello con cui qualche minuto prima aveva minacciato il dipendente di un kebabbaro. L’episodio si è verificato ieri sera in Piazza Salvemini. A dare l’allarme erano stati dei passanti vedendo l’uomo brandire la lama all’interno del locale. Sul posto è arrivata la polizia. Gli agenti, notando gli spazi ristretti dell'esercizio commerciale, hanno invitato i presenti a uscire dal locale e spostarsi in strada. Tra questi anche il 29enne georgiano che aveva già nascosto l’arma in tasca.

Quando i poliziotti hanno tentato di identificarlo, questo ha estratto il coltello andando incontro ai poliziotti. Quest’ultimi hanno estratto la pistola a impulsi elettrici, tanto è bastato per far desistere il 29enne che poi è stato denunciato. 

Da quanto appurato, l’uomo aveva dato in escandescenza dopo che il dipendente del locale gli aveva chiesto di pagare quanto consumato. 

Minaccia dipendente: si arrende dopo aver visto il taser


 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Minaccia dipendente di un locale: la polizia estrae il taser e lui si arrende

FirenzeToday è in caricamento