rotate-mobile
Venerdì, 3 Dicembre 2021
Cronaca

Minacce, il presidente Giani: "Spero torni presto un clima sereno"

E sui giornalisti: "Informazione diritto inviolabile"

Tanti messaggi di solidarietà sono arrivati a Eugenio Giani per tutta la giornata, assieme alla vicinanza per i giornalisti, vittime anch’essi delle minacce contenute nella busta recapitata alla Rai questa mattina. 

"Ringrazio le numerose attestazioni di solidarietà che ricevo in queste ore da amici, colleghi, cittadini e rappresentanti delle istituzioni e mi auguro che presto si torni a un clima sereno, che permetta a tutti noi di lavorare con maggiore tranquillità e sempre con il massimo impegno" dichiara il presidente.

"Esprimo a mia volta vicinanza a tutti i giornalisti che da mesi lavorano per garantire una informazione trasparente a istituzioni e cittadinanza in un momento in cui ciò è più che mai importante. La libertà di informazione è un diritto inviolabile di ogni democrazia" aggiunge Giani.

Nardella: "Al fianco del presidente e dei giornalisti"

"Una cartuccia di fucile in una busta, un altro grave atto intimidatorio. Piena solidarietà al presidente Eugenio Giani e ai giornalisti e al personale della sede Rai di Firenze per le minacce ricevute. Al vostro fianco". Così, su Twitter, il sindaco di Firenze Dario Nardella, appresa la notizia della busta con una cartuccia e una lettera con minacce recapitata alla sede Rai di Firenze.

I messaggi di solidarietà

“Si sta montando un clima intollerabile nel nostro Paese. Sono inammissibili queste minacce di morte, recapitate con addirittura, una cartuccia di fucile. L’invito – sottolineano il presidente del Consiglio comunale di Firenze Luca Milani con i vice presidenti Emanuele Cocollini e Maria Federica Giuliani – per tutti gli esponenti delle istituzioni è di avere la massima attenzione sulle comunicazioni. Un clima brutto che vogliamo condannare da Palazzo Vecchio. Ci auguriamo che venga fatta luce velocemente su quanto accaduto e rinnoviamo la nostra solidarietà al presidente Giani ed ai giornalisti della sede RAI di Firenze”.

“Esprimiamo la nostra solidarietà al Presidente Eugenio Giani e ai giornalisti della TgR Toscana - dichiara Francesco Torselli, capogruppo di Fratelli d’Italia nel Consiglio regionale - oggetto di gravi minacce.Condanniamo fermamente questi atti intimidatori e confidiamo nel lavoro delle autorità per individuare gli autori.Chiunque minacci le nostre istituzioni e i lavoratori deve essere perseguito”.

“Dopo la violenza perpetrata contro il sindacato a Roma, altre gravi e inaccettabili minacce, stavolta rivolte contro istituzioni democratiche e contro i giornalisti - afferma Annalisa Nocentini, segretario generale UIL Toscana - E’ un ulteriore episodio di un clima di tensione in cui il Paese e la Toscana sta piombando. Non ci faremo intimidire, né ora né mai. Saremo in prima fila nel difendere i pilastri fondamentali della democrazia contro la violenza che ha il solo scopo di terrorizzare e dividere. Massima, incondizionata, assoluta solidarietà al Presidente della Regione Toscana Eugenio Giani e a tutta la redazione del Tgr Rai Toscana”.

Lettera con cartuccia e minacce di morte a Giani: "Il piombo ti zittirà per sempre" / FOTO

"Il Gruppo consiliare del Movimento 5 Stelle in Regione Toscana esprime massima solidarietà al Presidente Giani e ai giornalisti minacciati con una busta contenente una lettera anonima e un proiettile.“Evocare il piombo per zittire i professionisti dell’informazione o i rappresentanti delle istituzioni è un gesto vile, criminale e mafioso. Chiediamo alle autorità di fare chiarezza verso questa grave minaccia, individuando al più presto i responsabili.Il Gruppo Movimento 5 Stelle in Regione Toscana esprime massima solidarietà ai giornalisti della redazione del TGR Rai Toscana e al Presidente Eugenio Giani.” dichiarano Irene Galletti e Silvia Noferi, consigliere regionali del Movimento 5 Stelle.

"Inaccettabile e pericoloso quanto successo oggi. Il messaggio di minacce rivolto ai giornalisti della Rai Toscana e al presidente Eugenio Giani deve far riflettere tutti sul clima pesante che stiamo vivendo in queste settimane, con continue aggressioni a cronisti nelle piazze di tutta l'Italia. Chiediamo alla Ministra Lamorgese e alle forze dell'ordine di mantenere alta la soglia di attenzione su questo fenomeno. Ai giornalisti Rai e al presidente Giani la solidarietà di Sinistra Italiana Toscana".

“Esprimo la mia vicinanza e solidarietà al Presidente Eugenio Giani e ai colleghi del Tgr Toscana, vittime di pesanti minacce di morte. La violenza e le intimidazioni non fermeranno mai il diritto/dovere di informare e le funzioni delle Istituzioni democratiche”. Così Deborah Bergamini, sottosegretario di Stato ai rapporti con il Parlamento.

Sindacati sotto attacco: busta con proiettile e minacce al segretario toscano dei metalmeccanici Cisl

"Esprimiamo totale vicinanza e solidarietà al presidente Eugenio Giani e ai giornalisti della sede Rai di Firenze, minacciati con frasi inquietanti e con una cartuccia di arma da fuoco recapitata in una busta. Respingiamo nel modo più netto questo clima di violenza che sembra riaffacciarsi nella società italiana. Ogni minaccia alle Istituzioni democratiche e alla libertà di stampa ci troverà sempre dalla parte di chi difende la libertà". Lo dichiara il capogruppo di Forza Italia al Consiglio regionale della Toscana Marco Stella.

"Nessuno - afferma il sindaco di Empoli Brenda Barnini - si farà intimidere da minacce e violenze. Nessuno può dimenticarsi delle centianaia di morti che abbiamo contato ogni giorno per mesi. Il nostro impegno per una campagna di vaccinazione più capillare possibile proseguirà a fianco delle istituzioni e anche dei giornalisti che sono chiamati a fare informazione corretta e che, ancora di più in questo periodo, hanno avuto e hanno un ruolo chiave. Il clima che si è venuto a creare in queste settimane è un insulto alle vittime e alle migliaia di famiglie che hanno pianto i loro cari durante questa pandemia. Un Paese democratico, moderno e civile come il nostro non può e non deve farsi mettere sotto scacco da poche decine di facinorosi. Le autorità saprammo impegnarsi per individuare quanto prima i responsabili. Ma se questo non dovesse avvenire sappiano, queste farneticanti persone, che nelle istituzioni e nella professione giornalistica troveranno sempre rispetto per le opinioni di tutti e attenzione alla salute pubblica. Da parte mia come sindaco, da parte della giunta comunale e dell’amministrazione di Empoli massima solidarietà al presidente Giani e a tutti i giornalisti che in questo periodo sono oggetto di vili minacce indegne di questo Paese".

“Si tratta di un grave episodio, un gesto inaccettabile che non deve intimidire ma non può essere neanche sottovalutato - afferma Nico Gronchi, presidente di Confesercenti Toscana -. In un periodo storico così delicato per la situazione che stiamo vivendo, bisogna porre la massima attenzione per evitare qualsiasi tipo di deriva e violenza, tutelando i rappresentanti delle Istituzioni e chi ogni giorno lavora per dare informazioni trasparenti ai cittadini. A titolo personale e a nome di tutta Confesercenti Toscana rinnovo la piena solidarietà al presidente Eugenio Giani e a tutti i giornalisti RAI della Toscana”. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Minacce, il presidente Giani: "Spero torni presto un clima sereno"

FirenzeToday è in caricamento