rotate-mobile
La svolta / Centro Storico / Piazza della Signoria

Mense scolastiche, Palazzo Vecchio punta a reinternalizzare il servizio

Cgil e Filcams: “Scelta importante che garantirà anche maggior stabilità occupazionale”

Qui il link per seguire il canale whatsapp di FirenzeToday

Mense scolastiche, Palazzo Vecchio torna all’antico. Addio appalti, il servizio sarà reinternalizzato con l’ingresso in Qualità e servizi, la società pubblica di proprietà dei Comuni di Sesto Fiorentino, Campi Bisenzio, Signa, Calenzano, Carmignano e Barberino di Mugello, che oggi produce e somministra pasti per circa 70 scuole. L’obiettivo dell’amministrazione comunale è quello di completare l’iter tra 18 mesi, più o meno, in tempo per l’inizio dell’anno scolastico 2025/2026. Un progetto che parte da lontano, la delibera di indirizzo risale infatti a dicembre 2022.

Palazzo Vecchio previo via libera degli altri Comuni, entrerebbe con 15 centri cottura di proprietà (che si aggiungerebbero alle 12 cucine attuali) per la preparazione di poco meno di 20mila pasti al giorno.

“Una scelta importante perché potrà garantire una maggiore stabilità occupazionale, evitando alle lavoratrici la penosa situazione di vedere in discussione le loro condizioni di lavoro ad ogni scadere dell’appalto”, il plauso all’unisono di Cgil e Flicams che sottolineano come questa svolta “consentirà di gestire in maniera più integrata la mensa come momento formativo nei progetti didattici delle scuole, lo sviluppo di produzioni locali del territorio e potrà essere un modello di sviluppo sostenibile attraverso filiere corte e logistica green per ridurre l'impatto delle emissioni”.

Tuttavia, avvertono dal sindacato, si tratta solo di un primo passo, promettendo di vigilare “affinché si raggiungano tutti questi obiettivi che ci siamo prefissi e affinché, nel momento del passaggio del servizio, siano pienamente salvaguardati i livelli occupazionali e reddituali di tutte le lavoratrici coinvolte”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mense scolastiche, Palazzo Vecchio punta a reinternalizzare il servizio

FirenzeToday è in caricamento