Domenica, 19 Settembre 2021
Cronaca

Pugni al barista che gli chiede di indossare la mascherina: arrestato cittadino cinese

In un locale a Prato. L'uomo era stato già denunciato dalla Polfer alla stazione di Campo di Marte perché non indossava il dispositivo di protezione

Ha preso a pugni il barista e due poliziotti dopo che in un locale, in viale Vittorio Veneto a Prato, era stato invitato ad indossare la mascherina all'ingresso. Così un cittadino cinese, 52 anni, in stato di ebbrezza.

Nel bar l'uomo si è rifiutato di seguire la prescrizione sanitaria e, alla richiesta del barista, lo ha colpito con un pugno. Il barista ha chiamato la polizia.

Quando sono arrivati sul posto, gli agenti sono stati a loro volta aggrediti dal 52enne senza alcuna esitazione con spinte, pugni e calci. Danneggiata pure una radio portatile della polizia.

Perchè bisogna portare la mascherina sempre con sè

Alla fine il cittadino cinese è stato arrestato per resistenza e lesioni e danneggiamento. Ora è in camera di sicurezza, in questura a Prato, in attesa del rito direttissimo previsto per domani.

Dagli accertamenti è peraltro emerso che la mattina precedente l'uomo, residente in provincia di Cuneo, era stato già denunciato a Firenze dalla Polfer di Campo di Marte perché non indossava la mascherina.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pugni al barista che gli chiede di indossare la mascherina: arrestato cittadino cinese

FirenzeToday è in caricamento