rotate-mobile
Venerdì, 21 Gennaio 2022
Cronaca

Inceneritore: tutti contrari, a parole

Assemblea infuocata al Parterre organizzata dalle "Mamme no Inceneritore". Confronto politico fra candidati, fischi per il Pd

Nessuno, a parole, favorevole alla realizzazione dell'inceneritore. Peccato che per ora le cose stiano andando nel senso opposto: l'impianto di Case Passerini non ha certo fra i suoi avversari maggiori la politica. E' finita a tarda ora l'assemblea organizzata ieri  al Parterre, in piazza della Libertà a Firenze, dalle "Mamme no inceneritore", comitato che da alcuni mesi è molto attivo sul territorio per denunciare i pericoli per la salute che costituirebbe la realizzazione del nuovo impianto per i propri figli. L'obiettivo dell'incontro era proprio favorire un confronto politico sull'inceneritore, fra i candidati alle elezioni regionali del prossimo 31 maggio.

Dopo una parte informativa sulla dannosità degli impianti, anche di nuova generazione, il dibattito politico ha fatto emergere un coro unanime di "no". Pd, sinistra, destra: tutti a parole contrari. Particolarmente fischiata la candidata nella circoscrizione Firenze 1 Donata Bianchi, che ha avuto il coraggio di affrontare una folla formata prevalentemente da aderenti ai comitati della piana e cittadini della zona che sarà interessata dal nuovo impianto. "Il mio partito è favorevole, ma personalmente io sono contraria". Particolarmente toccanti alcune testimonianze di cittadini colpiti da melanomi causati proprio dagli impianti

Le immagini dell'assemblea al Parterre

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Inceneritore: tutti contrari, a parole

FirenzeToday è in caricamento