Martedì, 18 Maggio 2021
Cronaca

Condannato in primo grado a 12 anni per maltrattamenti in famiglia e violenza sessuale: arrestato

Dopo anni di continue vessazioni e violenze la donna ha denunciato tutto

Nella serata di ieri i carabinieri hanno tratto in arresto in un comune del Fiorentino, in esecuzione di ordinanza di custodia cautelare in carcere disposta dal Tribunale di Firenze, un 40enne di origini albanesi, pregiudicato, in quanto ritenuto responsabile di maltrattamenti in famiglia e violenza sessuale, commessi tra il 2015 e il marzo 2019.

Secondo quanto emerge dalle ricostruzioni fornite dai carabinieri, la vittima ed il condannato avevano iniziato la loro relazione oltre dieci anni fa.

L’uomo intorno al 2011 è stato arrestato per reati commessi in Albania, potendo rientrare presso la famiglia a fine 2013.

Ripresa la convivenza, lo stesso sarebbe tornato a casa negli orari più svariati, ubriaco, in un primo momento non interessandosi di figlia e compagna.

La donna ha denunciato come poi invece dal 2015 l'uomo avrebbe iniziato il suo atteggiamento vessatorio, offendendola pesantemente, picchiandola con schiaffi, pugni e calci, oltre a violenze sessuali.

L’uomo le impediva di parlare con chiunque, chiamandola continuamente mentre era a lavoro. Solo nel marzo 2019 la vittima ha avuto il coraggio di chiedere aiuto e raccontare tutto denunciando le vessazioni e le violenze.

Il tribunale ieri ha condannato l’uomo a 12 anni di reclusione e, ritenendo che fosse fondato il pericolo di fuga, è stata applicata nei suoi confronti la misura della custodia cautelare in carcere. Il 40enne si trova dunque ora recluso nel carcere di Sollicciano.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Condannato in primo grado a 12 anni per maltrattamenti in famiglia e violenza sessuale: arrestato

FirenzeToday è in caricamento