Cronaca

Montaione, picchia la madre e le punta una pistola: "Voglio 40 euro per la droga"

L'uomo arrestato per maltrattamenti in famiglia ed estorsione

I carabinieri della compagnia di Empoli hanno arrestato un italiano di 26 anni con le accuse di maltrattamenti in famiglia ed estorsione.

L’uomo, residente a Montaione (Firenze), non è nuovo ad episodi del genere: ha precedenti penali dello stesso tipo e, da un anno a questa parte, si sarebbe reso responsabile di una lunga serie di maltrattamenti ed estorsioni di denaro, compiuti sempre ai danni della madre, convivente.

Il figlio, secondo i militari, in pratica non faceva altro che minacciarla, insultarla e talvolta anche picchiarla. Sempre per lo stesso motivo: ottenere i soldi necessari ad acquistare droga.

Fino all'ultimo episodio: ieri sera, secondo la ricostruzione degli uomini dell'Arma, il 27enne ha perso nuovamente il controllo e, in forte stato di agitazione psicofisica, ha impugnato una pistola per minacciare la madre la quale, terrorizzata, prima di chiamare i carabinieri, gli ha consegnato 40 euro, il tutto come sempre all’interno della loro abitazione.

L’intervento dei carabinieri della stazione di Gambassi Terme ha bloccato l’uomo, che è stato trovato in possesso sia della pistola - risultata essere una scacciacani - sia della somma di 40 euro, restituita alla madre.

La scacciacani è stata sequestrata mentre l'uomo è stato portato in carcere, a Sollicciano.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Montaione, picchia la madre e le punta una pistola: "Voglio 40 euro per la droga"

FirenzeToday è in caricamento