rotate-mobile
La denuncia / Legnaia

Maltratta e sequestra la compagna, arrestato 31enne

La donna ha vissuto più di un anno nel terrore

Qui il link per seguire il canale whatsapp di FirenzeToday

Nel tardo pomeriggio dell'8 aprile, una ragazza in lacrime e in stato confusionale si è presentata alla stazione dei carabinieri di Legnaia. Aveva da poco litigato col convivente che, oltre ad aggredirla, l'aveva legata al letto per impedire che lei potesse uscire di casa quando lui non era in casa. 

Per essere ulteriormente sicuro che la donna non potesse scappare, le aveva pure tolto le chiavi di casa dell'appartamento al primo piano in cui abitavano. 
Per sua fortuna però la donna è riuscita a sciogliere i nodi e a calarsi dalla finestra dell'appartamento, riuscendo a trovare dei passanti che l'hanno soccorsa e portata dai carabinieri. 

E ai militari ha raccontato tutto, aggiungendo che nell'ultimo anno aveva subito altre aggressioni a causa della gelosia insostenibile del convivente. 

Durante la perquisizione nella casa, i militari hanno trovato una fune nell'armadio, probabilmente la stessa utilizzata per legare la ragazza, a testimonianza di quanto avvenuto nel pomeriggio.

Di conseguenza, dopo gli accertamenti di rito, nella notte tra l'8 e il 9 aprile i carabinieri hanno arrestato e portato a Sollicciano il 31enne di origine albanese – residente in Italia – accusandolo dei reati di maltrattamenti in famiglia e sequestro di persona. 

Per la donna è stato attivato il protocollo del Codice Rosa, riservato alle vittime di questo tipo di reati. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Maltratta e sequestra la compagna, arrestato 31enne

FirenzeToday è in caricamento