Maltempo, sopralluogo di Rossi in Valdisieve: "Subito somme per 50 milioni" / FOTO

Il governatore ha fatto visita ai luoghi allagati domenica 17 novembre

Sopralluogo del presidente Rossi in Valdisieve - foto tratta da 'Radio Sieve'

L'obiettivo è quello di intervenire con urgenza laddove i fiumi sono esondati per ridurre il rischio di danni provocati dall'alluvione. E' la sintesi della mattinata di ieri al termine dei sopralluoghi che il presidente Enrico Rossi - accompagnato da tecnici regionali e del Genio civile, dal presidente dei Consorzi di bonifica e da sindaci e amministratori - ha effettuato in Mugello e Valdisieve dopo gli allagamenti del 17 novembre scorso.

"Abbiamo evitato che la Toscana subisse un'alluvione grazie ai lavori fatti e alle opere realizzate per oltre 100 milioni l'anno dal 2012 ad oggi e grazie alla riorganizzazione del Genio civile e dei Consorzi di bonifica - ha detto Rossi -. Abbiamo avuto però diverse situazioni di allagamenti e vogliamo per questo fare una serie di piccoli interventi nei casi di maggiore rischio idraulico per migliorare la situazione e ridurre il pericolo qualora ci fossero ulteriori eventi".

Si tratterà dunque di programmare una serie di lavori in somma urgenza, stimabili intorno ai 50 milioni di euro, esclusi i danni subiti da famiglie e imprese.

"Vogliamo riuscire - ha proseguito il governatore - ad intervenire in somma urgenza per la riduzione del rischio idraulico con una procedura accelerata per circa 50 milioni di spesa. Se riusciamo a ottenere a livello nazionale la dichiarazione dello stato di emergenza - ha precisato Rossi - la spesa speriamo possa essere supportata da 20 o 25 milioni statali".

Alle Sieci, tre gli interventi che Rossi ha individuato con il supporto dei tecnici, che saranno l'oggetto di un'intesa tra Regione, Genio Civile, Comune, Consorzio di Bonifica e Anas: l'adeguamento del sistema fognario; il rialzo del muro sulla Sieve, opera che realizzerà l'Anas; la rimozione del materiale che apporta il torrente Sieci in Arno.

Per mettere in sicurezza l'abitato a valle della Sieve, sarà infine installato un sistema di allerta, ad esempio di tipo semaforico, che chiuda l'area e metta in sicurezza le persone.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tentati furti in casa: attenti alle fascette di plastica 

  • Formaggio e uova richiamati per rischio contaminazione

  • Gavinana: senzatetto morta nei giardini / FOTO

  • Parcheggi su strisce blu: gratis per tutti i residenti a partire dal 30 marzo

  • Firenze, gli eventi da non perdere questo weekend

  • Fallita l'azienda fiorentina CHL. Anticipò Amazon e fu pioniera dell'e-commerce

Torna su
FirenzeToday è in caricamento