rotate-mobile
Cronaca

Maltempo, amara ironia al Palazzo di Giustizia allagato: "C'è pure la piscina?"

Scambio di battute tra avvocati: "Davvero fatto bene, è un colabrodo". Costato oltre 100 milioni

"Davvero fatto bene questo nuovo palazzo" ironizza un avvocato facendo lo slalom tra pozze e cascate d'acqua penetrata dal soffitto. "Ma il progetto originale prevedeva la piscina?" Gli fa eco una collega. "Questa struttura è un colabrodo" commentano insieme.

Difficile dar loro torto. La forte poggia di stamani non ha trovato ostacoli nel penetrare nel Palagiustizia di Firenze. La copertura in vetro non ha trattenuto la pioggia, l'acqua è filtrata e caduta nel corridoio ma non solo: ha raggiunto persino il piano interrato, dove si trova gran parte delle aule. Un'anziana signora scivola sul pavimento bagnato, non cade per un soffio.

VIDEO - Dentro il Palazzo di Giustizia piove a dirotto

Alcune zone del palazzo sono state interdette, al lavoro ci sono operai coi macchinari per asciugare la pavimentazione. Era già capitato molte altre volte, ma non a questi livelli. Anche le scale che portano ai bagni sono allagate, il rischio di scivolare e cadere, in molti punti, è alto. 

Il Palagiustizia, frequentato ogni giorno da centinaia e centinaia di persone, allagandosi nonostante l'infinita manutenzione e le continue ristrutturazioni, continua insomma a portare con sé innegabili problemi di sicurezza, oltreché economici, quantomeno nella percezione dei tanti che lo frequentano. E' costato oltre 100 milioni di euro.

FOTO - Allagamenti al Palazzo di Giustizia

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Maltempo, amara ironia al Palazzo di Giustizia allagato: "C'è pure la piscina?"

FirenzeToday è in caricamento