rotate-mobile
Domenica, 16 Giugno 2024
Cronaca

Maltempo: il governo stanzia 4 milioni per il Mugello

Il consiglio dei ministri ha deliberato lo stato di emergenza anche per alcuni comuni di Toscana e Marche oltre che per l'Emilia Romagna. I comuni del Mugello: "Fermare commissioni banche su donazioni"

Il consiglio dei ministri, su proposta del ministro per la protezione civile e le politiche del mare Nello Musumeci, ha deliberato la dichiarazione dello stato di emergenza in conseguenza degli eccezionali eventi meteorologici verificatisi nei giorni dal 15 al 17 maggio 2023 nel territorio dei comuni di Firenzuola, Marradi, Palazzuolo sul Serio e di Londa della città metropolitana di Firenze.

Per i primi interventi di soccorso alla popolazione, sono stati stanziati 4 milioni di euro, a valere sul fondo per le emergenze nazionali.

Maltempo in alto Mugello: salvati due anziani. Confindustria Firenze: "Governo aiuti imprese"

Sempre il consiglio dei ministri, su proposta del ministro per la protezione civile, ha deliberato la dichiarazione dello stato di emergenza in conseguenza degli eccezionali eventi meteorologici che si sono verificati a partire dal 16 maggio 2023 nel territorio dei comuni di Fano, Gabicce Mare, Monte Grimano Terme, Montelabbate, Pesaro, Sassocorvaro e Urbino della provincia di Pesaro e Urbino. Per i primi interventi di soccorso alla popolazione, sono stati stanziati 4 milioni di euro, a valere sul fondo per le emergenze nazionali.

Comuni Mugello: "Fermare commissioni banche su donazioni"

"Sono venuto a sapere che alcune banche applicherebbero ancora commissioni sulle donazioni per l'emergenza Emilia Romagna e ho deciso di scrivere alla commissione regionale Abi della Toscana". Lo afferma il presidente dell'Unione dei Comuni del Mugello Stefano Passiatore che ha rivolto un appello al segretario della commissione regionale, Giorgio Occhipinti, affinché sostenga la proposta di varare una misura rivolta a tutte le banche di sospensione delle commissioni alle donazioni dei privati cittadini".

"Quello che è successo - afferma Passiatore - ha avviato un moto di solidarietà comune a moltissimi privati cittadini da tutta Italia, animati dalla volontà di offrire il proprio supporto alla gestione dell'emergenza dei territori alluvionati. Le donazioni sono un atto volontario di generosità e compassione, un mezzo attraverso il quale le persone cercano di offrire la loro vicinanza ed il loro contributo a chi è stato colpito".

Maltempo: bomba d'acqua alle porte di Firenze / FOTO

"In questo contesto - prosegue - ritengo che anche il settore bancario abbia una responsabilità sociale nei confronti delle comunità colpite e debba essere chiamato a portare avanti azioni di sostegno e solidarietà nei modi che il ruolo gli consente. Per questo ho deciso di scrivere sperando che sia presa in considerazione una misura rivolta a tutte le banche di sospensione delle commissioni alle donazioni dei privati cittadini rivolte alle comunità colpite dalle alluvioni".

La commissione regionale Abi della Toscana, continua la nota, ha risposto al presidente spiegando di aver "diffuso una lettera circolare agli associati in cui, in analogia a precedenti eventi emergenziali, invita tutte le banche associate a non riscuotere commissioni su bonifici, o altre forme di trasferimento fondi, disposti sui conti correnti dedicati agli aiuti per sostenere le popolazioni colpite dall'alluvione in Emilia-Romagna".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Maltempo: il governo stanzia 4 milioni per il Mugello

FirenzeToday è in caricamento