Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Cronaca Centro Storico / Piazza di Santa Croce

Malamovida: Santa Croce nuova Santo Spirito? Nardella pensa a un'ordinanza restrittiva

Il sindaco intervistato dal Corriere Fiorentino: "Sono consapevole che i problemi ci sono ma li stiamo affrontando"

"Per Santa Croce ci ispireremo al modello Santo Spirito: controlli, dialogo con residenti e attività, cultura". Così il sindaco DArio Nardella, in un'intervista al Corriere Fiorentino, circa il problema della malamovida sul sagrato della basilica francescana, trasformato nei fine settimana in un centro di spaccio, di consumo d’alcol, in toilette e in discoteca. Specie dopo la 'stretta' su piazza Santo Spirito.

Sul punto, il primo cittadino non esclude un’ordinanza restrittiva, anche se "prima di anticiparla alla stampa ne voglio condividere i contenuti con il nuovo prefetto. Posso assicurare che sarà uno dei primi argomenti in agenda" ha detto Nardella al Corriere Fiorentino.

"Sono consapevole che i problemi ci sono ma li stiamo affrontando e non ci siamo svegliati ieri — ha aggiunto il sindaco al Corriere Fiorentino — Non parlerei di mesi di caos ma di difficoltà oggettive che stiamo seguendo con l’amministrazione e con le forze dell’ordine. Ci saranno interventi molto intensi, efficaci e focalizzati, soprattutto sui minimarket dove, come abbiamo visto nelle ultime settimane con i casi di coma etilici, c’è una questione di vendita abusiva soprattutto ai minori".

Tuttavia per Nardella parlare di un 'caso Santa Croce' è sbagliato, perché tante altre città italiane "hanno le stesse difficoltà. Su Firenze, però, il livello di collaborazione con i cittadini è molto forte. Basta guardare com’è cambiata da giugno piazza Santa Spirito: dobbiamo prendere spunto da questi modelli per affrontare altre situazioni". Intanto in zona è nato un 'comitato di Santa Croce' che, a una settimana dalla sua costituzione, conta già un centinaio di adesioni.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Malamovida: Santa Croce nuova Santo Spirito? Nardella pensa a un'ordinanza restrittiva

FirenzeToday è in caricamento