Martedì, 28 Settembre 2021
Cronaca Campi Bisenzio

Mafie: sequestrati due milioni di euro a 4 imprenditori cinesi

Tra Campi Bisenzio (FI) e Roma. Gli indagati operano nel settore logistica e movimento merci

Personale della squadra mobile della questura di Prato e finanzieri del gruppo investigativo criminalità organizzata del nucleo di polizia economico-finanziaria della guardia di finanza di Firenze, hanno eseguito stamane un provvedimento del gip del tribunale di Firenze Alessandro Moneti, con il quale è stato disposto il sequestro di circa 2 milioni di euro nei confronti di quattro cittadini cinesi che operano nel settore logistico e del movimento merci.

Il sequestro è stato realizzato su conti correnti, beni mobili anche registrati e quote societarie, nonché su denaro contante, a Campi Bisenzio (FI) e Roma. Gli indagati sono accusati di aver posto in essere un disegno illegale articolato e complesso finalizzato a sottrarsi fraudolentemente al pagamento di ingenti debiti tributari maturati da aziende a essi ricondotte, mediante il trasferimento di asset a società neo costituite e intestate a soggetti prestanome.

L’attività, coordinata dalla Dda fiorentina, si inserisce nell’ambito dell’indagine denominata “China Truck" condotta dal servizio centrale pperativo della direzione anticrimine centrale e dalla squadra mobile della questura di Prato e coordinata dal sostituto procuratore della Dda di Firenze Eligio Paolini, che, nel gennaio del 2018, ha portato all’esecuzione di misure cautelari nei confronti di 49 soggetti, ritenuti al tempo appartenenti a un’associazione per delinquere di stampo mafioso, a matrice cinese, finalizzata all’estorsione, usura, traffico di stupefacenti, favoreggiamento dell’immigrazione clandestina e sfruttamento della prostituzione.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mafie: sequestrati due milioni di euro a 4 imprenditori cinesi

FirenzeToday è in caricamento