Assolto anche in appello il chirurgo Macchiarini: cadono le gravi accuse

Fu il primo ad eseguire un trapianto di trachea. Rossi: "Libera professione cancro da eliminare"

Il chirurgo toracico Paolo Macchiarini, il primo al mondo a eseguire un trapianto di trachea, è stato assolto dall'accusa di truffa aggravata ai danni di alcuni pazienti mentre era in servizio all'ospedale fiorentino di Careggi dal 2009 al 2012. La Corte d'Appello di Firenze ha confermato nella sostanza la sentenza di assoluzione già pronunciata in primo grado.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Secondo l'accusa, che era stata durissima ed aveva chiesto la condanna a nove anni per il chirurgo, Macchiarini avrebbe ingannato dei pazienti, alcuni dei quali molto gravi, per convincerli a operarsi in regime libero professionale in strutture private a caro prezzo, mentre avrebbe potuto eseguire gli interventi senza ritardi a spese del servizio sanitario nazionale nella struttura pubblica. Accuse tutte cadute in appello.

Insieme a Macchiarini sono stati assolti anche la caposala Aida Chiti, e i medici Alessandro Gonfiotti e Fabio Mannini. Confermata l'assoluzione anche per gli ex direttori di Careggi Valter Giovannini e Valerio Del Ministro. "Sono sempre più convinto che la libera professione sia un cancro che corrode la sanità pubblica - ha commentato su Facebook il governatore Enrico Rossi - penso che questa attività privata vada superata con un intervento legislativo che gradualmente la elimini".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: si torna a salire a causa dei cluster, 2 decessi e 19 nuovi casi 

  • Rissa in spiaggia, denunciati sei giovani fiorentini

  • Marina di Castagneto: fiorentino muore dopo un bagno

  • Entra in funzione 'PagoPA', addio verbale rosa sull'auto: come cambiano le multe

  • Emergenza coronavirus non impatta sul mattone: Firenze città più cara d'Italia

  • Coronavirus, dipendenti senza mascherina: chiuso e multato un supermercato

Torna su
FirenzeToday è in caricamento