menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Rolando Fontanelli

Rolando Fontanelli

Empoli: morto il partigiano Rolando Fontanelli, "Il magro" se ne va a 96 anni

Il cordoglio del Pd. il segretario Mazzantini: ”Ci ha insegnato a guardare al futuro, senza dimenticare gli errori del passato”

E’ morto oggi, lunedì 3 agosto, all’età di 96 anni, Rolando Fontanelli, partigiano, nome di battaglia Il Magro, volontario della libertà.

Nato a Empoli l’8 marzo del 1924 nel quartiere di Santa Maria, si unì all’età di 19 anni ai 530 volontari che partirono il 13 febbraio del 1945 da Empoli per unirsi al Corpo Volontari della Libertà, entrò in Divisione Cremona e fu protagonista liberazione Alfonsine (Ravenna).

Fontanelli, dopo la liberazione di Alfonsine dell'esercito tedesco, prese parte ad altre azioni che lo portarono fino a Lugo di Romagna (Ravenna), Rovigo, Piove di Sacco (Padova) e Abano Terme (Padova).

Finita la guerra, tornò a Empoli e qui iniziò un’attività imprenditoriale. Negli ultimi anni era stato attivo con l'Anpi per portare la propria testimonianza, anche nelle scuole, e durante le cerimonie di commemorazione. Fu insignito nel 2016 della Medaglia della Liberazione. 

Pochi anni fa aveva pubblicato un libro di memorie, 'Pensieri di un partigiano'. La sede del Partito democratico di via Fabiani a Empoli metterà la bandiera a mezz’asta in segno di lutto.

“E' un giorno triste, ci lascia Rolando Fontanelli. Un uomo giusto, un partigiano coraggioso, una voce che ci ha accompagnato con i suoi racconti dolorosi, ma sempre ricchi di umanità e di tanta forza vitale, indicandoci il futuro, con l'intento di non farci commettere ancora gli errori del passato. Se ne va un’altra voce della Resistenza, ma resterà vivo il suo insegnamento, per sempre. Il nostro abbraccio ai familiari e all'Anpi” così lo ricorda Jacopo Mazzantini, segretario della federazione Pd Empolese Valdelsa, al quale si unisce il consigliere regionale Enrico Sostegni.

“Stavamo ristampando le copie del suo libro proprio in questi giorni grazie a un accordo con il Consiglio regionale. Rolando è sempre stato una guida, lucido e garbato, un uomo di altri tempi. I suoi insegnamenti ci serviranno da lezione per non cadere più nelle trappole del passato. Ha rappresentato una voce libera per Empoli e per l'Italia, e l'esempio di come ai nostri giorni sia ancora possibile mettere in pratica e trasmettere in modo alto e nobile i valori di quella grande pagina della nostra Storia che fu la Resistenza” sostiene Sostegni.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus: in arrivo il pass vaccinale per spostarsi in libertà

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FirenzeToday è in caricamento