Lorenzo Guarnieri: 10 anni dalla sua morte, la battaglia della famiglia

La famiglia Guarnieri in questi anni di lotta ha ottenuto importanti risultati tra cui la nuova legge sull'omicidio stradale

Lorenzo Guarnieri

Nella notte tra il 1 e il 2 giugno di 10 anni fa Lorenzo Guarnieri, 17 anni, fu travolto e ucciso da pirata della strada sotto effetto di alcool e stupefacenti. Un evento tragico che sconvolse la famiglia, gli amici e la città di Firenze. Da quel giorno la sua famiglia combatte per dare sempre più importanza alla violenza stradale e la loro battaglia - insieme a quella dei familiari di altre vittime - ha portato alla nuova legge sull'omicidio (2016).

Oggi, 2 giugno per ricordare Lorenzo sarà celebrata una santa messa alle 19:00 nel campo sportivo dei Salesiani a Firenze "L’ingresso è da via del Ghirlandaio 40. Vi aspettiamo per una preghiera e tanti sorrisi!" si legge sulla pagina Facebook dell'Associazione Lorenzo Guarnieri.

Matteo Renzi ricorda il tragico incidente scrivendo su Facebook: "Dieci anni fa, nella notte tra il 1 e il 2 giugno, un ragazzo fiorentino di 17 anni, Lorenzo Guarnieri, venne ucciso da un motorino guidato da un uomo sotto effetto di alcool e stupefacenti. Da quella terribile vicenda, grazie al coraggio di Stefania, Stefano e Valentina, è nata una grande battaglia per una maggiore attenzione ai temi della violenza stradale, culminata con la nuova legge sull’omicidio stradale che firmai il 9 marzo 2016. Quella legge è stato un risultato importante. Ma, dieci anni dopo, sono consapevole che per la famiglia Guarnieri ricordare quel giorno significa rinnovare una pena senza fine, un ergastolo del dolore che nessuno di noi può capire. Anche per questo, condivido con voi il grazie a quella famiglia e a tutti quelli che, colpiti da un dolore, cercano di coltivare la speranza, lavorando con gli altri e per gli altri. Anche questa, per me, è una forma di eroismo quotidiano."

Anche il sindaco di Firenze, Dario Nardella, ha ricordato Lorenzo, pubblicando sui suoi social una foto: "A 17 anni è stato ucciso da un uomo alla guida sotto l’effetto di alcol e droga. Dieci anni dopo abbiamo una legge sull’omicidiostradale e un’attenzione continua alla sicurezza per salvare vite umane, grazie all’impegno instancabile della famiglia Guarnieri e di tante altre famiglie e amici che non si arrendono a un dolore così disumano. Lorenzo Guarnieri, il suo ricordo è la nostra forza".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Schermata 2020-06-02 alle 09.38.47-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo Dpcm: slitta la firma, tutti i dubbi delle Regioni

  • Coronavirus: possibili 'zone rosse' in Toscana

  • Verso un nuovo Dpcm entro domenica 25 ottobre

  • Montespertoli: si getta nel vuoto dopo una lite in casa, muore quindicenne

  • Nuovo Dpcm: Conte ha firmato, che cosa cambia da lunedì

  • Coronavirus in Toscana, nuovo picco di contagi: 1.290 in un giorno, 432 nel Fiorentino

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FirenzeToday è in caricamento