Cronaca Centro Storico / Via D'Ardiglione

Nasce la prima "piccola biblioteca libera"

Alla festa di Primavera presso il Giardino Nidiaci verrà inaugurata la prima little free library della città, uno spazio dedicato al libero scambio di libri

Una piccola biblioteca a forma di casetta per gli uccelli, dedicata al libero scambio di libri. L'idea arriva dall'America, dove nel 2009 venne costruita la prima "Little Free Library", una “piccola biblioteca libera” racchiusa in una casetta di legno posizionata lungo una pista ciclabile ad Hudson, nel Wisconsin. 

Grazie al passaparola e alla nascita di un sito web, le Little Free Libraries si sono progressivamente diffuse lungo tutto il territorio statunitense, per poi approdare in Europa. Tra pochi giorni anche Firenze avrà la sua prima little free library, che verrà inagurata sabato 8 aprile alle ore 15.00 presso il Giardino Nidiaci in via d'Ardiglione.

Realizzata da Riccardo Brandi dell'omonima falegnameria in via d'Ardiglione, la casetta verrà posizionata in occasione della tradizionale festa di Primavera presso il giardino in zona Oltrarno. Il funzionamento della piccola libreria è semplicissimo: i volumi all'interno della casetta possono essere presi e depositati da chiunque, con il solo scopo di favorire il libero scambio di libri e promuovere l'amore per la lettura.

Uno spazio dedicato a tutti i residenti nella città di Firenze, dunque, che presto riceverà la targa ufficiale dell'organizzazione americana non profit Little Free Library. Attraverso un codice assegnato, inoltre, la piccola biblioteca fiorentina verrà geolocalizzata sulle mappe online presenti sul sito ufficiale dell'organizzazione.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nasce la prima "piccola biblioteca libera"
FirenzeToday è in caricamento