Movida, scoppia la lite: "Servimi prima sono musulmano"

L'uomo ha poi estratto un coltello all'interno del locale etnico 

Lite per cena all'interno di un negozio che vende kebab di Via de' Benci. Durante la serata fuori dai locali - in festa per l'8 dicembre, l'Immacolata - in tanti erano andati a rifocillarsi quando un 31enne marocchino è entrato nel locale "saltando" la fila e presentandosi al bancone. Il 31enne, che probabilmente aveva alzato il gomito, ha quindi cominciato a discutere con un dipendente, anch'egli straniero, in quanto gli avrebbe dovuto servire subito la cena perché era di religione islamica. 

Il dipendente, valutando la situazione, ha chiesto al 31enne di accodarsi come gli altri. Una richiesta che però ha fatto perdere le staffe al nordafricano che ha estratto un coltello dalla manica, brandendolo contro il lavoratore. I due sono stati separati da alcuni passanti. 

Il 31enne ha quindi deciso di desistere e, mentre usciva, è scivolato sbattendo la testa e provocandosi una ferita. E' stata la polizia a trovarlo fuori dal punto vendita e ricostruire la vicenda. Il 31enne, denunciato, ha rifiutato le cure mediche. 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Giani: "La Toscana torna arancione dal 4 dicembre"

  • Coronavirus: Giani preme per anticipare il ritorno in zona arancione (e gialla)

  • Coronavirus: nuova ordinanza in Toscana  

  • Natale: 6 libri ambientati a Firenze da mettere sotto l'albero

  • Ex Panificio Militare: i lavori per la nuova Esselunga slittano ancora

  • Oroscopo Paolo Fox oggi 1 dicembre 2020, le previsioni segno per segno

Torna su
FirenzeToday è in caricamento