Piazza Strozzi: accesa lite davanti al locale notturno 

Quattro finiscono in ospedale per lievi lesioni 

Ieri sera, poco prima della mezzanotte, accesa lite tra avventori all'esterno di un locale notturno di Piazza Strozzi. Un gruppetto di cittadini stranieri, quattro, forse cinque, è venuto alle mani con una coppia che aveva trascorso la serata nel locale Colle Bereto.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Non sono ancora chiari i motivi della lite e non è escluso che la "miccia" dell'alterco possa esser stato un apprezzamento non gradito, probabilmente maldigerito anche per la complicità di qualche bicchiere di troppo. 

A riportare la calma ci hanno pensato i carabinieri, intervenuti con numerose pattuglie. Quattro dei coinvolti, tra cui una ragazza, tutti di età compresa tra i 25 e 29 anni, sono finiti all'ospedale di Santa Maria Nuova per farsi medicare per lievi lesioni. 

Lite alla serata latina 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo Dpcm: slitta la firma, tutti i dubbi delle Regioni

  • Coronavirus: possibili 'zone rosse' in Toscana

  • Verso un nuovo Dpcm entro domenica 25 ottobre

  • Montespertoli: si getta nel vuoto dopo una lite in casa, muore quindicenne

  • Nuovo Dpcm: Conte ha firmato, che cosa cambia da lunedì

  • Incidente stradale in viale Belfiore: auto contro scooter, un ferito grave / FOTO

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FirenzeToday è in caricamento