Piazza San Lorenzo, lite finisce nel sangue: 33enne aggredito con bottiglia rotta

Alla base dell'aggressione anche motivi di gelosia

Violenta lite, ieri sera intorno alle 22, in un kebabbaro della centralissima piazza San Lorenzo. Sono risultati feriti in maniera grave un 33enne originario del Pakistan ed un 26enne originario del Marocco.

Secondo quanto al momento ricostruito dalla polizia, sulla base di alcune testimonianze, il 26enne avrebbe per primo aggredito, con una bottiglia rotta, il 33enne. La rabbia nei confronti di quest'ultimo scaturirebbe anche dal fatto che è l'attuale compagno dell'ex fidanzata dell'aggressore.

La polizia ha trovato il 33enne pakistano con il volto e la testa imbrattati di sangue e con ferite da taglio. Sangue anche sulla parete e in terra, in mezzo ad un tappeto di vetri rotti. Portato in ospedale, per le ferite riportate ha avuto una prognosi di 25 giorni.

E' invece in prognosi riservata il marocchino 26enne, per un trauma cranico. Ha riportato, con ogni probabilità durante la lite, anche la rottura del setto nasale. E' ricoverato in ospedale.

Alcuni aspetti non sono ancora chiari e la polizia è al lavoro per ricostruire l'esatta dinamica di quanto avvenuto. Due le volanti intervenuti sul posto ieri sera, assieme a tre ambulanze. Il 26enne è stato denunciato per lesioni personali aggravati.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sangue in Piazza Stazione: accoltellato con una mannaia 

  • Prima nevicata in Toscana | FOTO

  • La terza e ultima stagione de I Medici: tutte le informazioni

  • Meteo, arriva il primo freddo: le previsioni della settimana

  • Novoli: sorpreso sulla tramvia senza biglietto si mette nei guai da solo

  • Coverciano: pino cade sulle auto parcheggiate / FOTO

Torna su
FirenzeToday è in caricamento