Liliana Segre: cittadinanza onoraria dal Comune di Vinci

Lunedì 16 dicembre consiglio comunale aperto per l’approvazione della delibera

Cittadinanza onoraria per Liliana Segre, sopravvissuta al campo di concentramento di Auschwitz e ora senatrice a vita, anche da parte del Comune di Vinci.

"La città di Vinci è al fianco di Liliana Segre e contro qualsiasi forma di antisemitismo, negazionismo e istigazione all'odio. La posizione ufficiale dell'Amministrazione comunale è chiara e netta e lunedì 16 dicembre verrà 'ufficializzata' con il Consiglio comunale aperto che approverà la delibera per il conferimento della cittadinanza onoraria di Vinci alla senatrice Liliana Segre, in conseguenza della mozione presentata dal gruppo Democratici per Vinci", si legge nella nota diffusa dall'amministrazione.

L'iniziativa è partita a seguito degli insulti e delle minacce subite dalla senatrice superstite dell'Olocausto dopo la sua proposta in Parlamento per l'istituzione di una Commissione monocamerale in tema di hate speech, per il controllo sui fenomeni di intolleranza, razzismo, antisemitismo e istigazione all’odio e alla violenza.

"Tali azioni contro Liliana Segre - ha dichiarato il sindaco di Vinci, Giuseppe Torchia - sono un attacco ai valori fondanti della nostra Repubblica, delle istituzioni e dei principi profondi sui quali si è scritta e si basa la nostra Costituzione. La senatrice rappresenta una delle figure più nobili della nostra Nazione, testimone della tragedia dell’Olocausto, simbolo delle sofferenze che le leggi razziali causarono alla comunità ebraica del nostro paese, memoria vivente dell’orrore vissuto da tanti cittadini italiani deportati nei campi di sterminio. E noi, con il conferimento della cittadinanza onoraria, vogliamo manifestarle la nostra piena solidarietà, condannando fermamente gli insulti che ha subito e riconoscendo l’alto valore civile, sociale e culturale del suo impegno contro il razzismo e l’antisemitismo".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'Assise cittadina, dunque, si riunirà in seduta aperta lunedì 16 dicembre alle ore 21.30 presso la Biblioteca Leonardiana.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Ministero e Iss: "Toscana a rischio lockdown, è nello scenario 3". Ipotesi chiusure scuole e tutte attività sociali, culturali e sportive

  • Coronavirus, verso un nuovo Dpcm: ipotesi 'coprifuoco' alle 22 ovunque

  • Coronavirus: nuovo Dpcm nelle prossime ore. Verso la chiusura di palestre e centri estetici, confermato il "coprifuoco"

  • Coronavirus, impennata di nuovi casi: 755 in Toscana 263 a Firenze  

  • Coronavirus, Careggi torna al lockdown: stop alle visite dei parenti

  • Verso un nuovo Dpcm entro domenica 25 ottobre

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FirenzeToday è in caricamento