menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Marco Minniti

Marco Minniti

Leopolda 8 in diretta: i ministri ai tavoli con i leopoldini

Via ai tavoli tematici con ministri e parlamentari

Ore 10 - E' iniziata questa mattina alle 10 la seconda giornata della Leopolda 8, con oltre 40 tavoli tematici, ognuno con un tema specifico dal quale dovrà uscire una proposta: dalla violenza sulle donne (oggi è la giornata mondiale per combatterla) all'ambiente, dal contrasto alla povertà alla cultura della legalità, dal futuro dell'Europa al lavoro che cambia. A quest'ultimo tavolo il ministro del lavoro Luciano Poletti. All'ingresso Gadget con lo slogan della Leopolda 2017, 'Incontro': magliette (8 euro), tazze (10 euro), braccialetti (1 euro).

Sono attesti anche i ministri della difesa Pinotti, dello sport Lotti e dell'interno Minniti. Tra i parlamentari che partecipano ai tavoli tematici la vice presidente del Senato, la fiorentina Rosa Maria di Giorgi, ed Emanuele Fiano, il relatore sulla legge contro l'apologia del fascismo. Massiccia presenza delle forze dell'ordine fuori della ex stazione Leopolda. Sul palco spazio ai millennial: la Leopolda 2017, 'Incontro', è dedicata ai ventenni e alla lotta alle 'fake news'.

Ore 12 - Conclusa la prima sessione dei 'tavoli tematici', parte la seconda sessione, con altri 44 tavoli. "Forza, siamo in ritardo", esorta l'annunciatrice dal palco. Dai tavoli, ha chiesto Renzi, "dovranno uscire 100 proposte per il futuro del Paese". Alla 'conduzione' delle discussioni dei tavoli tematici anche il ministro dello sport Luca Lotti e della difesa Roberta Pinotti. Numerosi i rappresentanti del governo: tra questi il sottosegretario alla giustizia Gennaro Migliore e quello alla sanità Davide Faraone. Numerosi i partecipanti: la Leopolda è piena.

Ore 12:30 - Ius Soli. "E' difficile ma noi pensiamo che sia importante approvarlo, perché è una piccola parte di una battaglia di civiltà: speriamo che ci sia lo spazio dopo la finanziaria", dichara a margine dei lavori Mario Giro, il viceministro degli Esteri. E a proposito di Ius Soli, c'è anche il tavolo tematico 'Aiutiamoli a casa loro? Strategie di cooperazione allo sviluppo'. Tra i partecipanti al tavolo Michel Tchetchoua, ex rifugiato del Camerun, dopo 10 anni divenuto cittadino italiano: "E' la massima urgenza: bisogna approvare subito la legge sullo ius soli. Al governo ci siamo noi adesso, potrebbe essere l''ultima spiaggia. Se vogliamo definirci di sinistra dobbiamo farlo, senza scuse nè problemi di consenso".

Ore 15:30 - Nella sessione pomeridiana, dopo la pausa pranzo, sono ripresi gli interventi dal palco. Tra gli argomenti toccati la legge sulle unioni civili portata casa dal governo Renzi ("Grazie, ora siamo un Paese più giusto e civile", dice Dario) e la difesa della legge 194, sull'interruzione di gravidanza: "Da giovane ho combattuto per la 194, perché le donne potessero scegliere. La maternità è una scelta, non un destino, è una libertà conquisata ma rendiamola effettiva perché oggi in Italia non c'è", chiede alla Lepolda e a Matteo Renzi la docente universitaria Francesca Izzo.

Ore 16:20 - Poco dopo le 16 torna sul palco, dopo la serata di ieri, Matteo Renzi, assieme al ministro dei beni culturali Dario Franceschini: "Prima di noi Pompei era famosa per i crolli, noi abbiamo rilanciato cultura e tutela dei beni. Ripeto: un euro in cultura è un euro in sicurezza".

Ore 17:00 - Un grande applauso per Antonino Bartuccio, ex sindaco di Rizziconi (Reggio Calabria), che da oltre 3 anni vive sotto scorta assieme alla famiglia, dopo avere denunciato e fatto arrestare, nel giugno 2014, alcuni affiliati alla 'Ndrangheta.

"E' dura vedere sotto scorta anche i miei genitori, anziani, ed i miei figli, che non possono andare in bicicletta, in motorino, non lo possono più fare. La 'ndrangheta fa paura perché uccide i figli. Ma non potrei guardare i miei figli negli occhi se non avessi denunciato. Fino a che lo Stato ci è vicino non possono colpirci, ringrazio le forze dell'ordine e gli uomini che ci proteggono, rischiano la vita per garantire la nostra. Dobbiamo denunciare i soprusi per arrivare a vivere in un'Italia più libera. Le mafie rubano il presente e il futuro dei nostri figli", le parole di Bartuccio.

Ore 17:30 - Sul palco il ministro degli interni Marco Minniti: "Aumentare la sicurezza significa aumentare la democrazia, lo Stato deve tutelare i soggetti più deboli e più esposti. Un partito come il nostro deve stare vicino ai più deboli, garantiamo sicurezza e insieme fruibilità delle nostre belezze ovunque: non c'è luogo più sicuro di un luogo vissuto".

Ore 18:15 - Insieme sul palco il sottosegretario Maria Elena Boschi e Lucia Annibali, sfregiata al volto con l'acido nel 2013 dall'ex fidanzato. "A lungo si è pensato che il problema della violenza contro le donne riguardasse solo le donne (in Toscana 101 donne ammazzate in 10 anni, ndr). Invece riguarda tutti, donne e uomini, insieme dobbiamo combattere per sconfiggerla e garantire sicurezza alla donne e alle giovani, partendo dall'educazione. Abbiamo diritto di avere la libertà di uscire la sera, la libertà di vestirsi come ci piace senza essere giudicate", ha detto Boschi, invitando tutte le donne a denunciare le violenze subite. "Nonostante il dolore c'è una possibilità di superare la rabbia e di vivere, perché vivere in pace con la vita aiuta a vivere meglio e onorare la nostra vita se siamo sopravvissute".

Ore 18:30 - A fine pomeriggio avvistato in prima fila anche il sindaco Dario Nardella, rientrato (in ritardo, "Scusami Matteo ma ho perso l'areo") oggi a mezzogiorno dalla trasferta istituzionale in Sud America, tra Brasile, Argentina e Uruguay.

Ore 19:32 - La seconda giornata della Leopolda si è conclusa. Se nella serata di ieri la ex stazione non sembrava stracolma come lo scorso anno (ma le opinioni sull'affluenza divergono) oggi la struttura era decisamente piena. Domani l'intervento più atteso, quello di Matteo Renzi alle 13.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cronaca

    Aerei: caccia in volo sopra Firenze / VIDEO

  • Cronaca

    Gioberti: mega party, in 67 dentro casa

Torna su

Canali

FirenzeToday è in caricamento