rotate-mobile
Lunedì, 29 Novembre 2021
Cronaca

Renzi lancia 'Radio Leopolda': "Darà voce a chi non ha voce"

Il leader di Italia Viva dà il via all'11esima kermesse renziana. Gli elogi di Giani a "Matteo" e a Italia Viva

"Da mercoledì 12 gennaio 'Radio Leopolda' sarà una vera e propria radio, con una programmazione costante, per dare voce a chi non ha voce". Così Matteo Renzi, questa sera, dando il via poco dopo le 20:30 all'11esima edizione della Leopolda.

Prima dell'arrivo sul palco, allestito come un vecchio studio radiofonico, scorrono come gli altri anni le immagini delle edizioni precedenti.

"Da qui partono idee che diventano leggi", ripete Renzi dal palco, ricordando come "il family act è nato due anni fa qui alla Leopolda ed ora è legge".

Un accenno all'inchiesta Open, che incombe sulla tre giorni, ma, dice Renzi, "dedichiamogli solo uno spazio domani. (quando ne parlerà a lungo, ndr). Negli altri incontri e interventi preoccupiamoci di lanciare idee per il Paese e non di inseguire le polemiche".

Dentro la Leopolda / LE IMMAGINI

Poi la consueta considerazione sul ruolo di Italia Viva ("siamo orgogliosi di avere portato Draghi alla presidenza del consiglio") e sfottò Giuseppe Conte, il giorno dopo le nomine delle direzioni dei nuovi telegiornali Rai. "Da qui gli mando una parola di amicizia. Faccio un appello a Fuortes (l'amministratore delegato Rai, ndr), date a Conte almeno 'Rai Gulp'".

Tra gli altri sul palco salgono il presidente del Coni Giovanni Malagò, Davide Serra ("il concetto dell'uno vale uno è la cosa più stupida che abbia mai sentito", dice l'amministratore delegato del fondo Algebris, che poi attacca il reddito di cittadinanza) e il presidente della Regione Eugenio Giani.

Giani ringrazia Renzi ed elogia Italia Viva

Da Giani parole al miele per Renzi. "Ringrazio Matteo per la promozione di Firenze e della Toscana che ha fatto attraverso la Leopolda in questi anni", dice il presidente della Regione, che si dice "profondamente grato, dal profondo del cuore, a Matteo", per quanto fatto dall'attuale leader di Italia Viva.

Giani loda la creatura di Renzi. "Anche in Regione Italia Viva ha un ruolo importantissimo, grazie alla vice presidente della giunta Saccardi, al presidente del consiglio regionale Scaramelli, al consigliere Sguanci".

E ancora: "Il contributo di Italia Viva è stato fondamentale durante all'emergenza sanitaria, dopo il disorientamento iniziale", prosegue Giani, per arrivare "a fare sì che la Toscana sia la prima a livello nazionale per vaccinati".

"Il mio saluto è istituzionale, ma con il cuore, di chi ha visto la Leopolda come un elemento importante, un laboratorio di idee, un presupposto fondamentale per iniziative. Sono convinto che anche quest'anno voi sarete protagonisti di una nuova stagione innovativa, complimenti e buon lavoro", conclude Giani, che in teoria fa parte del Pd. Domani la seconda giornata. L'attesa sarà tutta per l'intervento di Renzi sull'inchiesta Open.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Renzi lancia 'Radio Leopolda': "Darà voce a chi non ha voce"

FirenzeToday è in caricamento