Lunedì, 15 Luglio 2024
La ricerca

Lavoro, "Più della metà dei toscani vuole cambiarlo"

Il dato emerge da uno studio condotto dall'Ordine degli Psicologi

Qui il link per seguire il canale whatsapp di FirenzeToday

Il 55 per cento dei toscani vorrebbe cambiare lavoro. Questo il dato registrato da più della metà degli psicologi toscani a cui i propri pazienti hanno riportato il desiderio o l'esigenza di cambiare lavoro. Tra le motivazioni principali va per la maggiore lo stress sul luogo di lavoro - ben il 49 per cento - seguito dal 20 per cento che ha desiderio di cambiamento mentre al terzo posto, con l'11 per cento, i conflitti relazionali.

I dati emergono dall’ultimo studio che l’Ordine degli Psicologi della Toscana ha condotto in collaborazione con il laboratorio di Psicometria del Dipartimento Neurofarba dell'Università di Firenze, per indagare lo stato di salute psicologica dei toscani nel periodo di tempo tra marzo 2022 e marzo 2023.

“Quello che noi psicologi notiamo - commenta Rossella Capecchi, Psicologa, Consigliera Segretario dell'Ordine degli Psicologi della Toscana e referente del gruppo di lavoro in psicologia del lavoro e delle Organizzazioni - è un aumento del disagio che i pazienti provano sul luogo di lavoro o a causa della loro condizione lavorativa. In questo quadro sono un segnale molto importante alcune recenti sentenze che individuano per la prima volta un nesso di correlazione tra salute psicologica e condizioni di lavoro anche in mancanza di vessazioni”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lavoro, "Più della metà dei toscani vuole cambiarlo"
FirenzeToday è in caricamento