rotate-mobile
Venerdì, 26 Novembre 2021
Cronaca Pitti / Via de' Guicciardini

Via Guicciardini, Palazzo Vecchio: "C'è la pandemia, lavori proseguiranno fino a fine maggio"

Inizialmente era previsto uno stop da aprile fino a novembre: viste le restrizioni trovato un nuovo accordo con i rappresentanti delle attività economiche per andare avanti fino al 1° giugno

Prosecuzione dei lavori fino a fine maggio, poi cantiere sospeso per completare l’ultimo tratto della pavimentazione a novembre. E' quanto prevede il nuovo cronoprogramma dei lavori di riqualificazione di via Gucciardini, che l’assessore alla mobilità Stefano Giorgetti ha concordato con i rappresentanti del Centro Commerciale Naturale. Il documento è stato inviato nei giorni scorsi ed è stato sottoscritto dalla maggioranza delle attività economiche aderenti al CCN.

Quanto ai lavori già effettuati, “le lavorazioni relative al rifacimento in pietra del marciapiede (lato sinistro) verso piazza Pitti e del manto stradale sono iniziate il 26 ottobre 2020 e il termine era previsto a fine febbraio 2021. Nel corso dei lavori sia Publiacqua che Toscana Energia hanno richiesto di intervenire realizzando le nuove tubazioni dell'acquedotto e del gas con il rifacimento degli allacciamenti di negozi e abitazioni”, dice Giorgetti.

Lavorazioni non previste e che hanno quindi allungato il crono programma. “Per questo avevamo deciso insieme ai rappresentanti delle attività economiche e ai tecnici di lavorare fino alla fine di marzo con il completamento del manto stradale e del marciapiede da piazza Santa Felicita a via dello Sprone. Poi era prevista la sospensione dei lavori per poi riprendere a novembre in modo da completare i tratti piazza Santa Felicita-via dei Bardi e via dello Sprone-piazza Pitti”.

Interventi che non possono essere eseguiti in contemporanea per problematiche relative alla sicurezza e alle necessità di garantire accessi in emergenza. Ma visto il protrarsi della pandemia con le chiusure e limitazioni delle attività economiche anche per le prossime settimane, l’assessore Giorgetti ha chiesto ai rappresentanti delle categorie economiche se era preferibile proseguire con i lavori in modo da completare più opere possibili e ridurre o eliminare la necessità di intervenire a partire da novembre.

Una proposta che è stata accettata. “Il rappresentante del CCN ha risposto che la ‘maggioranza assoluta’ degli iscritti ha approvato la linea che prevede di continuare i lavori anche ad aprile e maggio a condizione che non sia intaccato il mese di giugno – aggiunge l’assessore Giorgetti -. Su questa base dopo due incontri con i tecnici e l’impresa e un sopralluogo sul cantiere è stato stilato un nuovo cronoprogramma che è stato concordato con i rappresentati delle categorie economiche e al CCN”.

Con il nuovo cronoprogramma entro il 10 aprile dunque è previsto il completamento del manto stradale da via dello Sprone a piazza Santa Felicita, compreso la modifica dello lo spazio sosta e carico/scarico concordata con i commercianti. Dal 12 aprile avvio dei lavori di Publiacqua e Toscana Energia nel tratto piazza Santa Felicita-via dei Bardi. A seguire sarà eseguita la nuova pavimentazione con termine lavori e rimozione del cantiere entro il 31 maggio. Dopo il 12 aprile inizio anche dei lavori relativi al marciapiede da via dello Sprone a piazza Pitti (lato sinistro): completamento entro aprile. 

Sarà invece eseguito successivamente il rifacimento della pavimentazione della carreggiata nel tratto via dello Sprone a piazza Pitti. "Non è infatti possibile - spiega Palazzo Vecchio -, eseguire contemporaneamente il cantiere lato via Sprone con il cantiere in piazza Santa Felicita per problemi di accessibilità e funzionalità dei mezzi di soccorso".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Via Guicciardini, Palazzo Vecchio: "C'è la pandemia, lavori proseguiranno fino a fine maggio"

FirenzeToday è in caricamento