rotate-mobile
Venerdì, 3 Dicembre 2021
Cronaca

Piazza della Libertà, il nuovo stop ai lavori è lampo: già arrivato il via libera della Soprintendenza

La sospensione dovuta al ritrovamento di nuovi reperti, archeologi in cantiere. In targa mattinata il nuovo via libera

Nuovo stop ai cantieri Publiacqua di piazza della Libertà, per il ritrovamento di altri reperti archeologici, in particolare una vecchia fognatura.

La nuova sospensione, dopo quella delle scorse settimane dovuta ad altri reperti storici, arriva in quelli che dovevano essere gli ultimi giorni di lavori di Publiacqua per la posa del grosso tubo dell'acqua.

Lavori che dovevano essere terminati proprio nel fine settimana appena trascorso, con il ritorno alla normalità della viabilità per un paio di mesi, prima del via ai lavori per la Vacs, la Variane centro storico della tramvia (piazza della Libertà - via Caovur - piazza San Marco - via La Marmora - viale Matteotti).

La notizia è stata data dallo stesso assessore alle grandi infrastrutture e alla viabilità Stefano Giorgetti, su Twitter. "I lavori sono stati sospesi per il ritrovamento di una vecchia fognatura. Archeologi in cantiere. Domani mattina (cioè oggi, lunedì, ndr) aggiornamento con Publiacqua", ha scritto l'assessore ieri sera.

Dopo il termine dei lavori di Publiacqua, propedeutici a quelli per la tramvia, ci sarà una pausa fino a Natale. Poi ad inizio 2022 partiranno i lavori per la posa dei binari, con l'obiettivo di avere in funzione la nuova linea nel giro di due anni, cioè entro natale 2023.

AGGIORNAMENTO ore 14:23 - Nella tarda mattinata, fa sapere Palazzo Vecchio, è già arrivato il via libero della Soprintendenza per la ripresa dei lavori. Lo stop questa volta è durato solo un paio di giorni, nel fine settimana. Le lavorazioni dovrebbero concludersi nel giro di pochi giorni e a metà settimana dovrebbe essere ripristinata la regolare viabilità.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Piazza della Libertà, il nuovo stop ai lavori è lampo: già arrivato il via libera della Soprintendenza

FirenzeToday è in caricamento