Domenica, 20 Giugno 2021
Cronaca

Lavori estivi nelle scuole: interventi per 21milioni di euro, coinvolti 83 istituti

Via ai lavori per il nuovo biennio dell'I.S.I.S. Leonardo da Vinci e poi interventi vari antincendio, di adeguamento statico e manutenzione straordinaria

Foto d'archivio

In estate, quando la campanella smetterà di suonare per gli studenti, in 83 scuole comunali si apriranno i cantieri e prenderanno il via numerosi interventi per un totale di quasi 21milioni di euro (per la precisione 20.949.828 euro). Lo hanno annunciato questa mattina in conferenza stampa il sindaco Dario Nardella e l'assessora alla scuola Sara Funaro.
Soldi che serviranno per la realizzazione del nuovo biennio dell’I.S.I.S. Leonardo da Vinci (i cui lavori sono slittati nel tempo), per interventi di adeguamento statico e antincendio, manutenzioni straordinarie di tipo edile e degli impianti e interventi di correzione acustica per garantire le condizioni acustiche ottimali nelle aule.

I lavori inizieranno in momenti diversi: nelle scuole primarie di primo e secondo grado dal 14 giugno, nelle scuole dell’infanzia dal 1° luglio, negli asili nido i cantieri apriranno a partire da fine luglio, mentre gli interventi per realizzare il biennio dell'I.S.I.S. prenderanno il via i primi di luglio e, con un investimento complessivo di 8milioni di euro, si concluderanno a settembre 2023.

Interventi di adeguamento statico

Questi lavori, dell’ammontare complessivo di 3milioni di euro, rientrano nel programma pluriennale di verifica statica degli immobili nell’ambito del quale è stato attivato uno studio teorico/sperimentale sul ‘comportamento’ di tutti gli edifici scolastici attraverso una convenzione con le Università di Firenze e Pisa.

Le indagini eseguite e la ricostruzione di un modello informatico verosimile hanno permesso di simulare il comportamento delle strutture sotto le azioni dinamiche di un sisma.

Diversi gli immobili che saranno interessati da questa tipologia di lavori, tra cui la scuola dell’infanzia Fioretta Mazzei (187mila euro) e le scuole primarie di primo grado Montagnola e Frank, la scuola primaria di secondo grado Calvino, gli asili nido Franci, Pinolo, Palloncino, il plesso Colombo (le scuole dell’infanzia e primaria) e la scuola dell’infanzia Pilati (per un valore complessivo di 2milioni e 164mila euro).  

Interventi di adeguamento antincendio

Si tratta di interventi del valore complessivo di 2milioni e 295mila euro, che interesseranno 26 scuole tra cui le scuole dell’infanzia e la primaria Desiderio da Settignano, il plesso Sauro Papini (primaria e secondaria di primo grado, intervento da 500mila euro), la scuola primaria Rossini (300mila euro), la scuola secondaria di primo grado Ghiberti (280mila euro) e l’I.S.I.S. Leonardo da Vinci (100 mila euro).

Come sarà il nuovo Galilei - Meucci / FOTO

Lavori di manutenzione ordinaria antincendio saranno eseguiti nelle scuola secondaria di primo grado Verdi, Materna Casine, primaria Petrarca, primaria Colombo, secondaria di primo grado Paolo Uccello, secondaria di primo grado Beato Angelico (250mila euro) e negli asili nido Farfalla, Gallo Cristallo, Catia Franci, Stregonella e Dragoncello, Ciccho di grano, Arcobaleno, Fantaghirò, Madama Dorè e Tasso Barbasso (200mila euro).  

Manutenzioni straordinarie edili

Durante l’estate saranno eseguiti vari interventi negli edifici scolastici di tutti i quartieri per una cifra complessiva di oltre 5,5 milioni di euro, finalizzati al mantenimento in efficienza degli immobili, alla messa in sicurezza, al miglioramento delle condizioni di comfort e vivibilità, alla ristrutturazione dei servizi igienici e alla rifunzionalizzazione degli spazi. 

Nel Quartiere 1 alla scuola secondaria di primo grado Machiavelli sarà completato il restauro delle facciate del resede e saranno recuperati i locali al secondo piano (363mila euro), alla secondaria di primo grado Dino Compagni, nel Quartiere 2, saranno realizzate la nuova rampa per disabili ed eseguite sistemazioni esterne, mentre alla scuola primaria Giotto saranno fatti lavori di adeguamento e messa a norma della copertura (360mila euro).

Nel quartiere 4, lavori di rifacimento facciate e coperture interesseranno gli immobili delle scuole La carrozza di Hans e della primaria Don Milani e della Bibliotecanova (350mila euro). Nel quartiere 5 alla scuola primaria Rodari sarà realizzati interventi di ampliamento del refettorio (620mila euro), al Triennio e Professionale Nuovo dell’I.S.I.S. Da Vinci saranno realizzati interventi di efficientamento energetico per un totale di 736mila euro, mentre alla scuola secondaria di primo grado Beato Angelico saranno realizzate manutenzioni straordinarie alla copertura della palestra e agli spogliatoi, mentre alle scuole dell’infanzia e primaria Fanciulli saranno fatti i nuovi cappotti termici delle facciate e saranno installati nuovi infissi (350mila euro).  

Manutenzione straordinaria impianti

Questi interventi del valore complessivo di 1milioni e 941mila euro sono finalizzati al mantenimento in efficienza e all’adeguamento degli impianti. Tra i principali che saranno realizzati in estate ci sono i lavori alla scuola primaria Agnesi, plesso Lavagnini/Pieraccini, scuola dell’infanzia Capuana e al complesso scolastico Don Minzoni.  

Interventi di correzione acustica

Sono interventi finalizzati, ogni estate, a ridurre il potenziale disagio acustico degli alunni e migliorare la qualità degli ambienti scolastici, che ospitano piccoli alunni con disabilità uditiva. Le opere da eseguire consistono, secondo la tipologia architettonica degli ambienti interessati, principalmente nell’installazione di pannelli fonoassorbenti o nella realizzazione di controsoffitti al fine di ridurre il tempo di riverbero all’interno dell’aula. Le scuole interessate sono la scuola dell’infanzia Argingrosso, la secondaria di primo grado Poliziano, la secondaria di primo grado Masaccio e il plesso Desiderio da Settignano.

“E’ una campagna molto importante. La parola d’ordine è sostenibilità, ma la cosa più importante è che i nostri ragazzi tornino in scuole che siano migliori di come le hanno lasciate, soprattutto dopo questa terribile esperienza del covid che i nostri studenti hanno pagato più di tutti gli altri”, commenta il sindaco Nardella.

“L’edilizia scolastica è una delle nostre priorità e anche quest’anno verranno realizzati numerosi interventi – aggiunge l'assessora Funaro -. La scuola è luogo di formazione, educazione e socialità ed è nostro compito far sì che i giovani crescano e si formino in strutture sicure, sostenibili e accoglienti”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lavori estivi nelle scuole: interventi per 21milioni di euro, coinvolti 83 istituti

FirenzeToday è in caricamento