Martedì, 26 Ottobre 2021
Cronaca

Lavoratori province, Csm ne chiede 5.000 per la giustizia

Il vicepresidente Legnini sposa la linea Madia e propone che vengano destinati agli uffici giudiziari

"Ho chiesto che cinquemila dipendenti delle province vengano destinati agli uffici giudiziari perché la carenza di personale amministrativo è molto grave". E' quanto ha dichiarato questa mattina il vicepresidente del Csm, Giovanni Legnini, a Mix24, trasmissione di Giovanni Minoli su Radio 24. "Il ministro Madia propone di assegnare una quota dei 20 mila esuberi delle province ai tribunali. Una strada semplice e chiara. Io stesso l'ho sollecitata", ha aggiunto Legnini.

"Quest'anno - ha proseguito - il Governo ha deciso di assumerne mille, il ministro Orlando ha annunciato che saranno duemila per fine anno, è un passo ma è insufficiente. Il ministro Madia va nella giusta direzione". "Ricordo anche - ha sottolineato il vicepresidente del Csm - che negli uffici giudiziari italiani lavorano circa duemila precari che non si sa che fine faranno e bisogna anche decidere sulla sorte di questi lavoratori. Occorre urgentemente recuperare quell'autorevolezza e quel prestigio della magistratura con fatti e comportamenti concreti e con politiche che pongano il tema giustizia finalmente tra le grandi priorità nazionali". 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lavoratori province, Csm ne chiede 5.000 per la giustizia

FirenzeToday è in caricamento