Crowdfunding per salvare la storica latteria

Appello alle istituzioni di "Caffellatte": "Bancone dell'800 non sia sostituito da stelle e strisce"

Un tentativo finale, per rimanere appesi con le unghie e con i denti alla storica latteria di via degli Alfani. Ha già annunciato la chiusura per debiti: "Non riusciamo più a pagare l'affitto da 1.200 euro". Ma tentano il tutto per tutto con il crowdfunding e un appello alle istituzioni. E' la storia di "Caffellatte" esercizio storico e tradizionale di Firenze gestito da Vanna Casati Gnot: i suoi metodi bruschi hanno allontanato la clientela turistica. Ma non gli "aficionados" delle sue fantastiche torte e della sua caffetteria allergica alle tendenze della globalizzazione.

Il figlio Francesco ammette gli errori del passato: "Mia mamma ha i suoi modi, ma l'arrivo della Ztl ha sventrato via degli Alfani - dice il figlio Francesco - ma è riuscita anche a conservare il bancone dell'800. Prima in questa strada c'erano cinque ristoranti e locali notturni, oggi c'è uno che fa i tatuaggi, un minimarket e una copisteria". Per giovedì 21 aprile ha organizzato un'asta per mettere all'asta i pezzi storici della caffetteria. "Ma chiediamo anche alla gente di portare degli oggetti da mettere all'asta per fare due spiccioli - aggiunge Francesco - e poi abbiamo lanciato il crowdfunding".

Una sorta di appello pubblico sul web che chiede alla gente di dare un contributo per salvare in extremis l'esercizio storico: "Proviamo a raccogliere 5.000 euro per coprire una parte dei 13.000 euro di debito che abbiamo con i proprietari del fondo", spiega Francesco. Che rivolge, nei fatti, un appello alle istituzioni: "Chiudere un locale come il nostro, dove da tempo si svolgono anche incontri letterari, è come chiudere un pezzo di Firenze: se davvero si vogliono valorizzare gli esercizi storici ci diano una mano, non vogliamo soldi ma la spinta che ci serve a rimanere aperti". Con i 5.000 euro Francesco vuole mettere una prima toppa. "Poi i 13.000 li restituiamo tutti, pronti a ripartire da capo - sottolinea - non vogliamo che in via degli Alfani 39 rosso arrivi un bancone a stelle e strisce".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Follia in Appennino: contromano per 40 chilometri sull'autostrada A1

  • Toscana in "zona gialla rafforzata": cosa si potrà fare e cosa no

  • Oroscopo Paolo Fox oggi 13 gennaio 2021: le previsioni segno per segno

  • Coronavirus, 529 casi in Toscana. A Firenze 116 nuovi positivi e 3 decessi

  • Scomparso nel Senese la vigilia di Natale, lo ritrovano perché ubriaco si schianta a Firenze contro un semaforo

  • Nuovo Dpcm e spostamenti per andare dai congiunti fuori regione: cosa succede da sabato 16 gennaio

Torna su
FirenzeToday è in caricamento