Mercoledì, 22 Settembre 2021
Cronaca Lastra a Signa

Lastra a Signa, il comitato vince contro il Comune: il Tar dice 'no' al taglio del bosco pregiato

Avrebbe dovuto diventare l'ennesima stazione di servizio per la FiPiLi, il comitato: "Vittoria storica"

Una "vittoria storica", come non esitano a definirla, quella del 'Comitato collinare Lastra a Signa' contro l'omonimo Comune, di fronte al Tar.

La vicenda riguardata il taglio del bosco di Inno (vedi foto), nel comune lastrigiano e nei pressi di alcuni abitati, per la volontà di costruire un'altra area di servizio lungo il tracciato della superstrada Fi Pi Li, che corre lì accanto.

La vicenda andava avanti da tempo, con il comitato che aveva portato il Comune di Lastra a Signa di fronte al Tar della Toscana, con un ricorso per chiedere lo stop al taglio dell'area verde.

Ieri, su Facebook, il comitato ha dato la notizia della 'vittoria' (naturalmente per il Comune e per i privati che dovevano realizzare l'opera resta la possibilità di ricorrere al Consiglio di Stato).

"Il bosco è salvo, il Tar Toscana ha accolto il ricorso e annullato il provvedimento. Grazie a tutti del supporto, della vicinanza, del calore e del sostegno", si legge sulla pagina del comitato.

Ringraziamenti che coinvolgono sia associazioni ambientaliste che svariate forze politiche, "ringraziamo Saul Rinaldi, Mauro Picco, Legambiente, Italia Nostra, le parti politiche con in testa Andrea Quartini del Movimento 5 Stelle, i 5 Stelle di Scandicci per essersi schierati per primi alla difesa del territorio, i consiglieri di Lastra a Signa della Lega Porrari e Santoni e la consigliera regionale Elisa Tozzi, e Sinistra Italiana Scandicci per averci sostenuto. E' la dimostrazione che davanti a cause giuste non ci sono divisioni politiche".

“Il Tar della Toscana ha bocciato lo scempio che l'amministrazione comunale lastrigiana e alcuni privati stavano per compiere nella frazione collinare di Inno, abbattendo un'area boschiva per farci l'ennesima area di sosta con distributore di benzina sulla Fi-Pi-Li, a ridosso di un abitato. Hanno vinto i cittadini, ha vinto - commenta la consigliera regionale della Lega Elisa Tozzi -, il buon senso”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lastra a Signa, il comitato vince contro il Comune: il Tar dice 'no' al taglio del bosco pregiato

FirenzeToday è in caricamento