rotate-mobile
Martedì, 28 Maggio 2024
Il caso / Monticelli / Via Bronzino

Lancia oggetti in strada dall’appartamento occupato. Una residente: “È diventato un incubo”

“Abbiamo più volte denunciato la situazione, ma non è cambiato niente”

Qui il link per seguire il canale whatsapp di FirenzeToday

Oggetti lanciati in strada da un appartamento occupato, persino alcuni mobili. Fortunatamente al piano terra, ma i rischi per i passanti, oltre che per auto e scooter in transito, restano. Anche perché non si tratterebbe di un episodio isolato.  Accade in via Bronzino, a pochi metri dal circolo 25 Aprile, dove un inquilino dà in escandescenze con una frequenza preoccupante. A denunciarlo è una delle residenti della piccola palazzina: “È una situazione che si trascina da tempo, di cui, oltre al proprietario, sono a conoscenza sia l’amministrazione che le forze dell’ordine, ma purtroppo nessuno interviene ed è diventato un incubo. Abbiamo presentato un esposto al Comune sulla situazione degrado dell’appartamento, con la presenza di muffa. L’Asl è intervenuta e verificato la correttezza di quanto denunciato, però non è cambiato niente”.

L’alloggio in questione si trova all’interno di un edificio composto da cinque abitazioni e l’accesso è diventata una finestra che affaccia sulla strada: “La persona che viveva lì lo aveva subaffittato e da allora sono cominciati i problemi. Adesso se ne sono andati entrambi e da inizio anno c’è un nuovo ‘inquilino’, del tutto abusivo, che dà di matto, urla, spacca cose e le lancia dalla finestra. Finché siamo in casa siamo tranquilli, anche se non riusciamo a dormire. Quando usciamo, invece, abbiamo anche paura”.

L’abusivo, protagonista degli scatti d’ira, è un uomo di origine maghrebina. “Non sappiamo - aggiunge - se faccia uso di qualche sostanza ed entri in crisi, sta di fatto che sempre più spesso va in escandescenza. Sta di fatto che negli ultimi 10 giorni abbiamo chiamato quattro volte le forze dell’ordine”. Senza nessuna conseguenza apprezzabile. Stesso discorso per il proprietario: “Gli abbiamo chiesto di mettere una grata alla finestra, almeno per evitare che continui a lanciare oggetti in strada, ma niente. Qualcuno, immagino per evitare ulteriori intrusioni, ha messo un lucchetto alla persiana, che però è stata scardinata. Noi sentiamo le urla quindi sappiamo quando è in casa, ma con lui, o anche in sua assenza, potrebbe esserci chiunque. Entrare continua a non essere un problema”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lancia oggetti in strada dall’appartamento occupato. Una residente: “È diventato un incubo”

FirenzeToday è in caricamento