rotate-mobile
Cronaca

Tassa soggiorno: riscossione affidata a Donnini, uomo di Renzi

La Keesy se ne occuperà per le strutture extralberghiere, la socia (e moglie) è indagata per bancarotta

Dal 1° gennaio 2019 si dovrà occupare del "pagamento e la riscossione dell’imposta di soggiorno dal settore extra alberghiero" (appartamenti, case vacanze, b&b, residence e affittacamere). L'accordo siglato da Palazzo Vecchio con la società Keesy, approvato in una delibera di giunta proposta dall’assessore al bilancio Lorenzo Perra, fa molto discutere. 

A sollevare la polemica è il quotidiano La Verità. Perché il fondatore e Ceo della società è Patrizio Donnini, da sempre vicino alla famiglia Renzi: è lui l'editore de Il Reporter, il giornale che ha lanciato Renzi nella campagna elettorale che l'ha portato sulla poltrona principale di Palazzo Vecchio.

Ma non è tutto. Perché il socio più importante della Keesy, riferisce il quotidiano diretto da Maurizio Belpietro, è la moglie di Donnini, Lilian Mammoliti, già sotto indagine, racconta La Verità, perché "accusata di concorso in bancarotta fraudolenta documentale post fallimentare per aver partecipato, come autrice materiale, all'imbellettamento dei bilanci della Direkta, quando l'azienda era già stata dichiarata fallita ed era finita sotto il controllo del tribunale".

Donnini e Mammoliti sono anche in affari nella Dot Media, agenzia che ha seguito dall'inizio la comunicazione della Leopolda. Da tutti questi elementi l'inevitabile polemica. Ci ha pensato il capogruppo di Fratelli d'Italia in Comune, Francesco Torselli, ad attaccare.

"La giunta del sindaco Dario Nardella sta preparando i pacchi regalo, in vista delle elezioni della prossima primavera. Proprio ieri (due giorni fa, ndr) il primo cittadino aveva annunciato che non avrebbe fatto nuove nomine fino alle amministrative, ma l'assessore Perra ha confezionato un dono prenatalizio per la sturt up di Donnini e Mammoliti, bracci operativi della propaganda di Renzi. Evidentemente questi signori intendono fare giochetti sino all'ultimo giorno in cui saranno alla guida della città", ha dichiarato Torselli a La Verità. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tassa soggiorno: riscossione affidata a Donnini, uomo di Renzi

FirenzeToday è in caricamento