rotate-mobile
Giovedì, 2 Febbraio 2023
Cronaca

Israele: Firenze adotta la definizione di antisemitismo dell'Ihra

Proposta del consigliere Cocollini (gruppo Centro) approvata dal consiglio comunale

Nella seduta di ieri il consiglio comunale di Firenze ha approvato una mozione proposta da Emanuele Cocollini (gruppo Centro) che, spiega il consigliere, "invita l'amministrazione ad adottare la definizione di antisemitismo elaborata dall'Ihra (International Holocaust Remembrance Alliance) come segno concreto di rifiuto e di condanna di qualunque atteggiamento e comportamento di stampo antisemita, a fronte di atti di ispirazione antisemita più volte ripetutisi nella Regione e nella città di Firenze".

L'atto è stato votato favorevolmente anche da Pd e Lista Nardella, Lega, Fdi, mentre Sinistra Progetto Comune non ha votato e il M5s si è astenuto.

"L'antisemitismo - si legge nella dichiarazione dell'Ihra - è una certa percezione degli ebrei che può essere espressa come odio nei loro confronti. Le manifestazioni retoriche e fisiche di antisemitismo sono dirette verso le persone ebree, o non ebree, e/o la loro proprietà, le istituzioni delle comunità ebraiche e i loro luoghi di culto".

"L'adozione della definizione di antisemitismo formulata dall'Ihra - ha aggiunto Cocollini - era già stata fatta propria dal nostro Governo nonché della Commissione parlamentare contro l'antisemitismo. Quella approvata dal Consiglio comunale di Firenze è una mozione dall'alto valore simbolico che punta a rafforzare la battaglia culturale contro un risorgente antisemitismo, di cui abbiamo
avuto dolorosa ulteriore riprova anche in occasione della vergognosa campagna pubblicitaria promossa dalla rete Firenze per la Palestina". 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Israele: Firenze adotta la definizione di antisemitismo dell'Ihra

FirenzeToday è in caricamento