Paura all'Isolotto: lite tra due ubriachi in Via Canova 

"Hanno tentato di aggredire e rubare la pistola ad una guardia giurata" ma la dinamica sarebbe un'altra

L'uomo bloccato dai carabinieri (foto Facebook Torselli)

Ieri pomeriggio intervento di polizia municipale e carabinieri in Via Canova dove era stato segnalato un soggetto molesto. Due uomini, dopo aver consumato alcolici, avevano litigato e uno era poi andato a sbattere contro il parabrezza di una vettura. Per poi allontanarsi.  L'altro, 21enne ghanese, affetto da problemi psichiatrici, sarebbe rimasto nei pressi del supermercato Esselunga molestando i passanti mentre teneva in mano una bottiglia. Una guardia giurata ha cercato di trattenerlo in attesa delle forze dell'ordine. Il giovane avrebbe opposto resistenza senza però tentare di disarmare la guardia. 

Dinamica, quest'ultima, che risulterebbe diversa al consigliere Alessandro Draghi, neo eletto di Fratelli d’Italia in Consiglio comunale e Francesco Torselli, coordinatore regionale del partito. "Chissà se Nardella e i buonisti della domenica del Pd hanno finito i festeggiamenti per il 60% dei voti ottenuti la settimana scorsa. Se hanno finito lo champagne, potrebbero spendere due parole per le due ‘risorse’ che oggi pomeriggio, in via Canova, hanno tentato di aggredire e rubare la pistola ad una guardia giurata in servizio all’Esselunga, gettandosi poi in mezzo alla strada rovinando addosso ad un incolpevole automobilista che transitava di li”. 

Il giovane, accompagnato all'ospedale di Torregalli, è stato denunciato dai militari dell'Arma per resistenza a pubblici ufficiale, violazione normativa sull'immigrazione e ubriachezza molesta.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sull'episodio è intervenuto anche il Presidente del Quartiere4 Mirko Dormentoni (PD): "In relazione all'incidente avvenuto oggi pomeriggio in via Canova nei pressi dell'Esselunga. Mi sono fermato in via Canova, ho parlato con la Polizia Municipale. È stato un diverbio tra due persone alterate da alcool, un ragazzo di colore e un probabile italiano probabilmente senza fissa dimora che a un certo punto è saltato sul parabrezza di un'auto condotta da una signora albanese che vive in via Canova e che non ha riportato lesioni. Ho chiamato la signora per portarle la mia solidarietà e mettermi a disposizione per un eventuale aiuto. Il ragazzo di colore è stato fermato dai Carabinieri. L'autore del "tuffo" sull'auto se la è squagliata. Ho chiesto alla Polizia Municipale e alle Forze dell'ordine di pattugliare il territorio per provare a trovarlo tramite l'identikit. In ogni caso ricordo che l'ordine pubblico è competenza delle Forze dell'ordine, della Prefettura e del Ministero dell'interno. Noi abbiamo messo le telecamere e i Vigili di Quartiere e continueremo a presidiare il territorio socialmente e culturalmente e a viverlo sempre di più grazie alla nostra meravigliosa comunità locale".

Lite davanti alla discoteca

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Caldo torrido su Firenze: tre giorni di allerta meteo

  • Incendio in fabbrica a Mantignano: colonna di fumo sulla città / FOTO

  • I turisti non tornano, i residenti se ne vanno: Firenze è sempre più vuota

  • Coronavirus: 217 in quarantena per l'ultimo focolaio

  • Coronavirus: impennata di nuovi casi, cluster di giovani

  • Caffè Rivoire, nuovo proprietario: "Ne farò un brand internazionale da esportare nei luxury mall"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FirenzeToday è in caricamento