rotate-mobile
Lunedì, 30 Gennaio 2023
Cronaca Centro Storico / Piazza Sant'Ambrogio

Proteste in Iran: nuova manifestazione in piazza Sant'Ambrogio

Organizzata da Amnesty International. Almeno 82 le persone uccise dalle forze di sicurezza iraniane a Zahedan dal 30 settembre

Sabato 8 ottobre si terrà un'altra manifestazione di piazza in segno di protesta per la morte della 22enne Mahsa Amini, la giovane arrestata dal regime islamista iraniano e poi deceduta in circostanze poco chiare lo scorso 16 settembre. Una morte che ha causato un'ondata di indignazione e rabbia tra i cittadini iraniani, in particolare le donne e poi in tutto l'Occidente.

L'appuntamento, organizzato da Amnesty International, è in piazza Sant'Ambrogio alle 16:30. "Migliaia di persone, donne e uomini, stanno manifestando in Iran per reclamare i propri diritti. La repressione delle autorità è durissima, ma la protesta non si arresta".

"Anche a Firenze - spiegano gli organizzatori - Amnesty International scenderà in piazza per manifestare massima solidarietà a chi non ha più voglia di tacere". Sono già numerosi gli attestati di solidarietà giunti da Firenze dalla Toscana alle donne iraniane che protestano contro il regime in Iran, sia dal Comune che dalla Regione ma anche da associazioni ed enti.

Intanto, sono almeno 82 le persone uccise dalle forze di sicurezza iraniane a Zahedan, nel sud-est della Repubblica islamica, dallo scoppio delle proteste in città il 30 settembre, afferma Amnesty International.

Iran, Parlamento Ue a Commissione: imporre sazioni per morte Amini

E proprio oggi il Parlamento europeo ha invitato la Commissione europea a imporre sanzioni ai funzionari iraniani coinvolti nella morte di Mahsa Amini e nella repressione delle proteste che la sua morte ha scatenato in Iran.

In un testo votato per alzata di mano, i deputati riuniti a Strasburgo hanno chiesto di aggiungere alla lista nera dell'Ue "funzionari iraniani, in particolare tutti coloro che sono associati alla polizia della moralità la cui complicità o responsabilità nella morte di Mahsa Jina Amini e nelle violenze contro manifestanti sono dimostrate".

Presidente Mattarella: Iran "dimostra inarrestabile forza di libertà"

Su quanto sta acacndendo in Iran, nella giornata odierna è intervenuto anche il presidente della Repubblica Sergio Mattarella.

"L'aggressione brutale della Russia all'Ucraina ha cambiato il quadro politico mondiale sconvolgendo le regole internazionali - ha detto Mattarella al  vertice del Gruppo di Arraiolos, a La Valletta - . Questo ha portato l'UE a una maggior consapevolezza del suo ruolo internazionale di presidio e di difesa dei diritti, della libertà e della democrazia. La forza di questi valori è inarrestabile come dimostra la situazione in Iran".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Proteste in Iran: nuova manifestazione in piazza Sant'Ambrogio

FirenzeToday è in caricamento