menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Inquinamento: nel week end tutto chiuso ma impennata delle polveri sottili

L'Arpat ha registrato un forte aumento, sarebbe causato da particelle in arrivo da Asia e Nord Africa

Impennata del valore delle polveri sottili, Pm10 e Pm 2,5, nell'ultimo fine settimana. Malgrado il 'lockdown' e il blocco quasi generale delle attività produttive e della mobilità introdotte a livello nazionale per contenere il Coronavirus nei giorni del 28 e 29 marzo è peggiorato in Toscana l'inquinamento atmosferico.

A riferirlo è un comunicato di Arpat, l'agenzia regionale per la protezione dell'ambiente della Toscana. Sabato e domenica scorsi tutte le stazioni di rilevamento della rete regionale hanno registrato livelli di concentrazione di polveri sottili Pm10 superiore al valore limite ammesso per legge.

Il picco è stato riscontrato sabato, mentre i livelli di concentrazione hanno conosciuto un decremento domenica, tornando specie sulla costa al di sotto del valore limite consentito.
Anche le medie giornaliere delle Pm 2,5 hanno risentito di un aumento dei livelli concentrazione atmosferica, seppure in forma minore.

Secondo vari studi modellistici, fa sapere Arpat in un comunicato, l'origine di questa ondata di particelle inquinanti sarebbe da ricondurre a una somma di particelle provenienti dall'Asia e dal Nord Africa.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Casting per il nuovo film di Pieraccioni: come fare domanda

social

Cake Star a Prato: le tre pasticcerie in sfida

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Casting per il nuovo film di Pieraccioni: come fare domanda

  • Sport

    Arti marziali: la guerriera fiorentina spopola in Persia 

Torna su

Canali

FirenzeToday è in caricamento