Tutti gli innamorati agli Uffizi: le coppie sono entrate con biglietto ridotto

In occasione della Festa dei Doni organizzata nella ricorrenza del matrimonio tra Agnolo Doni e Maddalena Strozzi

Una giovane coppia oggi agli Uffizi

La Galleria degli Uffizi affollata da centinaia di coppie, oggi, in occasione della Festa dei Doni organizzata nella ricorrenza del matrimonio tra Agnolo Doni e Maddalena Strozzi, per i quali Michelangelo Buonarroti realizzò il celebre Tondo e Raffaello ne dipinse i ritratti.

Per celebrare l'anniversario delle loro nozze, avvenute il 31 gennaio del 1503, il museo ha stabilito che le coppie in visita durante la giornata avessero lo sconto del 50%.

Tantissime coppie di giovani e persone che hanno deciso di passare insieme tutta la loro vita non hanno perso l'occasione di visitare una delle Gallerie più famose al mondo

"Possiamo dire che questa prima sperimentale edizione della Festa dei Doni è stata un successo -  ha  commenta il direttore degli Uffizi Eike Schmidt - innamorati da tutta Italia hanno deciso di venire a Firenze e trascorrere con noi questa ricorrenza così speciale per l'arte e per i sentimenti, ammirando mano nella mano i grandi capolavori custoditi nelle sale del nostro museo".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mick Jagger si trasferisce a Firenze

  • Scappano dal ristorante al mare senza pagare: 5 giovani fiorentini rintracciati e riportati a saldare il conto

  • Scosse di terremoto nel Fiorentino

  • Natalie Portman, lettera d'amore a Firenze: "La magia delle celle dei frati affrescate a San Marco, il gelato e..."

  • Coronavirus: 7 nuovi casi e 4 decessi

  • Rissa all'Isolotto: resa dei conti in strada

Torna su
FirenzeToday è in caricamento