"L'infanzia non si appalta", i genitori tornano in piazza

Dopo le parole dell'assessore Giachi sulla statalizzazione delle scuole, martedì 28 un pic-nic dimostrativo in piazza Signoria

Tornano in piazza i genitori de "L'infanzia non si appalta", il movimento nato per scongiurare il previsto appalto a cooperative o privati dell'orario pomeridiano nelle scuole dell'infanzia del Comune di Firenze. Lo fanno con l'iniziativa "Tovaglie in piazza per l'infanzia", che si svolgerà domani, 28 aprile, alle ore 17 in piazza Signoria. Un pic-nic in piazza che arriva dopo la lettera al ministro Giannini dall'assessore all'educazione Cristina Giachi sull'ipotesi di statalizzazione delle scuole d'infanzia. Dichiarazioni che al comitato "appaiono inaccettabili e suonano quanto mai inopportune", spiegano in una nota.

"Si parla di un appalto dietro il quale ci sarebbe un ben preciso modello di scuola integrata, che garantirà un servizio flessibile che sia anche in grado di crescere nel tempo. Si accenna alla volontà di statalizzare le scuole comunali, ma sono anni che a Firenze sentiamo parlare di passaggio allo stato delle scuole dell’infanzia", proseguono i cittadini. "I due terzi dei genitori non hanno firmato un modulo con la clausola relativa all’esternalizzazione e quindi hanno dato il loro assenso a un servizio uguale a quello dell'anno scorso".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Alla protesta del comitato si sono uniti negli ultimi giorni anche educatori e genitori dei nidi comunali, dopo la notizia dell’affidamento ai privati, dal prossimo settembre, delle gestioni degli asili Baloo e Farfalla. "Il pic nic - spiegano ancora dal comitato - sarà anche un'occasione per rispondere alla censura di striscioni, cartelli, semplici comunicazioni del comitato dei genitori, imposta dalla Direzione istruzione in quanto messa in atto da 'soggetti esterni alla scuola'".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus Toscana, 3 nuovi focolai. Ordinanza di Rossi: "Contagiati vadano in albergo o multa di 5.000 euro"

  • Coronavirus: si torna a salire a causa dei cluster, 2 decessi e 19 nuovi casi 

  • Gignoro: malore per l'autista Ataf, perde il controllo del bus e si schianta. Chiusa via del Guarlone | FOTO

  • Rissa in spiaggia, denunciati sei giovani fiorentini

  • Marina di Castagneto: fiorentino muore dopo un bagno

  • Emergenza coronavirus non impatta sul mattone: Firenze città più cara d'Italia

Torna su
FirenzeToday è in caricamento