menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Zanardi, perizia pm: "incidente non causato da traiettoria tir" 

Lo 'sconfinamento' nell'altra corsia sarebbe stato di soli 40 centimetri 

Un lieve sconfinamento del tir coinvolto nell'incidente che ha visto coinvolto Alex Zanardi ci sarebbe stato ma il sinistro non sarebbe ricollegabile alla posizione del mezzo pesante.  

L'incidente del 19 giugno nel Senese, sulla strada provinciale 146 che da San Quirico d’Orcia porta a Pienza, sarebbe dovuto ad una perdita di controllo della sua handbike e quindi alla caduta contro il tir, non alla traiettoria di quest'ultimo, che avrebbe sconfinato nell'altra corsia per appena 40 centimetri, una misura "trascurabile".

E' la conclusione cui è arrivato il perito della procura di Siena, Dario Vangi, che ha consegnato un documento aggiornato dopo un confronto con il perito della difesa e quello dei familiari di Zanardi. Si arriverebbe a un sostanziale alleggerimento della posizione dell'uomo che era alla guida del tir.  
 
Zanardi stava partecipando in handbike a una tappa della corsa a staffetta 'Obiettivo tricolore' dopo il passaggio il giorno precedente in Piazza della Signoria a Firenze. Secondo quanto ricostruito, il campione di handbike aveva affrontato la curva con una traiettoria molto larga, andando così vicino alla linea di mezzeria.

Avrebbe quindi reagito con una manovra a rientrare che però gli ha fatto perdere il controllo del mezzo. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

L'oroscopo di Paolo Fox di oggi 22 febbraio 2021

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FirenzeToday è in caricamento