Morta in un incidente stradale in Via Canova: sabato i funerali

Il presidente Dormentoni invita tutto il quartiere a partecipare

Domani si terranno i funerali di Bruna Scarpellini, l'81enne morta nel grave incidente stradale di mercoledì mattina. La donna si trovava lungo Via Canova e, forse per riprendere il suo cagnolino, sarebbe entrata nella carreggiata nel momento in cui stava sopraggiungendo uno scooter da Via Maccari. Non si esclude che il guidatore possa averla travolta perché non l'avrebbe vista a causa della visuale non nitida per un contrasto di luce e ombra. A seguito del sinistro anche lo scooterista, indagato per omicidio stradale, è stato ricoverato in condizioni critiche in ospedale anche se adesso sarebbe fuori pericolo di vita.

Una tragedia che domani vedrà la tumulazione del corpo della donna, come ha precisato ieri sera il Presidente del Quartiere 4 Mirko Dormentoni che ha chiamato a raccolta il quartiere: "Il Consiglio di Quartiere 4 si stringe intorno alla famiglia Scarpellini ed esprime le più sincere e sentite condoglianze al marito Sergio e ai figli Simone e Rolando per l'improvvisa perdita della povera Bruna deceduta nell'incidente stradale di ieri mattina.
Qui sotto incollo anche il messaggio che Franco Quercioli mi ha chiesto di pubblicare.
Sabato 11 gennaio alle ore 10, presso la Chiesa di Via dei Bassi, si svolgeranno i funerali di Bruna Scarpellini Lazzarini, a cui invitiamo tutti i nostri iscritti e i cittadini del quartiere. La mattina di Mercoledi 8 gennaio è morta Bruna, la moglie di Sergio Scarpellini in un incidente stradale avvenuto in via Canova. La improvvisa terribile disgrazia ha colpito Sergio e la sua famiglia, i figli Rolando e Simone e tutta la sua famiglia. A loro vanno le più sentite condoglianze e la solidarietà dell’ANPI Isolotto, ‘Circolo Sergio Rusich’, a cui Sergio ha dato sempre la sua adesione e il suo impegno di militante antifascista. Personalmente mi lega a Sergio, alla cara Bruna e ai suoi figli, una storia di collaborazione e di amicizia che si è sviluppata quando con il loro aiuto ho scritto il libro dedicato alla storia di Gino Scarpellini, il padre di Sergio, una importante figura di antifascista nato e vissuto nel nostro quartiere. ‘La maglia azzurra di Gino Scarpellinie: atleta, operaio e partigiano.” Un libro stampato con il sostegno della Regione Toscana. A Sergio e alla sua famiglia staremo sempre vicino, in nome dei valori umani e civili che ci uniscono
".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mick Jagger si trasferisce a Firenze

  • Santa Maria Novella: ragazzina presa a schiaffi e rapinata alla fermata dalla tramvia

  • Natalie Portman, lettera d'amore a Firenze: "La magia delle celle dei frati affrescate a San Marco, il gelato e..."

  • Scosse di terremoto nel Fiorentino

  • Scappano dal ristorante al mare senza pagare: 5 giovani fiorentini rintracciati e riportati a saldare il conto

  • Rissa all'Isolotto: resa dei conti in strada

Torna su
FirenzeToday è in caricamento