Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Incidente a Reggello: travolge un ragazzo, fermato pirata della strada / VIDEO

E' stato bloccato nei pressi dell'Ikea di Sesto Fiorentino

 

Stamani un 18enne è stato travolto sulle strisce pedonali della Sr69 da un furgoncino a noleggio il cui conducente non si è però fermato a prestare soccorso. Il sinistro, verificatosi in località San Clemente di Reggello, è avvenuto poco dopo le 7. Il ragazzo era da pochi minuti uscito di casa per recarsi a scuola.  Il giovane, sbalzato per diversi metri e rimasto gravemente ferito a terra dopo il violento urto, è stato soccorso inizialmente da alcuni passanti e dai carabinieri poi dall’ambulanza del 118 che ha provveduto al suo trasporto in elicottero presso l’ospedale di Careggi dove è rimasto ricoverato con prognosi di 30 giorni per “frattura della diafisi femorale sinistra e del primo metacarpo di destra per trauma stradale e petecchia frontale sinistra”.

I carabinieri, tramite le testimonianze acquisite e l’analisi dei frammenti di veicolo rimasti sull’asfalto e sottoposti a sequestro, dopo poche ore hanno rintracciato il mezzo nei pressi del negozio IKEA di Sesto Fiorentino identificando il “pirata della strada” in un 58enne vicchiese. L'uomo, operaio e incensurato, è stato denunciato in stato di libertà per lesioni personali stradali gravi. E' risultato negativo al controllo alcolemico.

Il mezzo, visibilmente danneggiato sul parabrezza e sulla carrozzeria, compatibilmente con la dinamica del sinistro stradale, è stato sottoposto a sequestro. L’uomo, probabilmente preso dal panico e volendo sbarazzarsi di ogni eventuale prova, aveva già ricontattato l’autonoleggio per la riconsegna del mezzo.

Potrebbe Interessarti

Torna su
FirenzeToday è in caricamento