Domenica, 20 Giugno 2021
Incidenti stradali

Ponte all'Indiano: provoca incidente e scappa, rintracciato e denunciato dalla municipale

Grazie alla telecamere. Accusato di omissione di soccorso

È stato denunciato per omissione di soccorso, il conducente dell’autocarro coinvolto in un incidente stradale verificatosi lo scorso giovedì mattina sul Ponte all’Indiano nella carreggiata in direzione Ponte a Greve, all’altezza del distributore. La polizia municipale lo ha rintracciato grazie alle telecamere del traffico. Nell’incidente, che ha coinvolto un autocarro e uno scooter, sono rimasti feriti il conducente e la passeggera del motorino, andato distrutto.

Sul luogo dell’incidente sono intervenuti per i rilievi gli agenti del reparto infortunistica stradale, ai quali i due feriti hanno raccontato di essere caduti a causa della presenza sulla carreggiata di pannelli di lama di ferro. Gli agenti arrivati sul Ponte all’Indiano per gestire la viabilità, a supporto della pattuglia presente, hanno subito provveduto ad acquisire le immagini delle telecamere del distributore, mentre la centrale operativa si è immediatamente attivata per recuperare quelle delle varie telecamere del traffico per individuare chi avesse perso il carico.

Grazie alle riprese delle telecamere, il conducente dell’autocarro, titolare di una ditta edile con sede legale a Firenze, è stato individuato e convocato al comando della polizia municipale. Per lui è scattata la denuncia per omissione di soccorso, in quanto coinvolto in un incidente stradale con lesioni, e per mancata rimozione e segnalazione della perdita di carico sulla sede stradale.

Oltre alla denuncia penale, al conducente dell’autocarro è stata elevata una multa di 42 euro (che diventano 29.40 se pagata entro 5 giorni) per ingombro della carreggiata per perdita di carico e gli sono stati decurtati 2 punti dalla patente.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ponte all'Indiano: provoca incidente e scappa, rintracciato e denunciato dalla municipale

FirenzeToday è in caricamento