rotate-mobile
Martedì, 16 Aprile 2024
Incidenti stradali

Incidenti stradali, numeri shock: in due mesi la metà dei morti di un anno intero

Palazzo Vecchio: "Continua il nostro impegno per ridurli, ora un ufficio dedicato alla sicurezza stradale"

“Velocità eccessiva e distrazione alla guida si confermano tra le principali cause degli incidenti in particolare quelli più gravi. Nei primi due mesi del 2023 registriamo già 578 incidenti di cui 397 con feriti e quattro persone decedute (cioè già la metà dei morti registrati nell'intero 2022, che sono stati 8, ndr). Sono numeri impressionati che confermano la necessità di proseguire nel nostro impegno sulla sicurezza stradale che presto vedrà il lancio di una campagna di sensibilizzazione sull’importanza del rispetto delle regole soprattutto per quanto riguarda i comportamenti più a rischio e l’istituzione di un nuovo ufficio dedicato che lavorerà insieme alle associazioni impegnate su questo tema e che già collaborano con l’amministrazione”.

È quanto dichiarato (i dati riguardo l'area del Comune di Firenze) ieri dall’assessore alla mobilità e polizia municipale Stefano Giorgetti, all’indomani dei risultati della perizia sull’incidente che è costato la vita al giovane rider Sebastian Galassi.

La perizia: "Auto col giallo a 70 all'ora"

Velocità alta e cellulare

“Se guardiamo il 2022 i sinistri sono stati 3.906 con 2.584 feriti e 8 vittime. Numeri molto preoccupanti. Gli studi confermano che la velocità sia la causa principale degli incidenti più grave seguita dalla distrazione, anche causata dall’utilizzo del cellulare o di altri apparecchi durante la guida", sottolinea Giorgetti.

"Da tempo - aggiunge - gli uffici della mobilità e la polizia municipale sono impegnati sulla sicurezza stradale. Un’attività che si è concretizzata,  esempio, nell’istituzione delle zone 30, in interventi strutturali destinati a migliorare la sicurezza degli utenti della strada come le piste ciclabili, gli accorgimenti per aumentare la visibilità degli incroci, l’ampliamento dei marciapiedi. Ma penso anche all’impegno della polizia municipale nell’attività di educazione e formazione nelle scuole, anche insieme alle associazioni, e in cui spicca Vigilandia da poco rinnovata, e nella prevenzione con i controlli in strada”.

Un nuovo ufficio

A tutto questo presto si aggiungerà uno strumento in più. “Stiamo istituendo un nuovo ufficio che si dedicherà alla sicurezza stradale – spiega l’assessore – che avrà sede presso la control room di prossima apertura. Questo ufficio avrà il compito di coordinare tutte le attività della sicurezza stradale, dall’educazione alla formazione, aggiornamento e integrazione e sviluppo del progetto David fino alla verifica degli interventi strutturali. Potrà avvalersi di consulenze esterne e delle attività delle varie direzioni, sarà dotato di personale e risorse proprie e collaborerà con le associazioni che da tempo sono impegnate su questo tema. Si tratta di una novità importante che darà sistematicità alle varie attività che già sono in campo e metterà a punto nuovi interventi", conclude Giorgetti.

Auto ribaltata: tasso alcolemico 4 volte oltre i limiti

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Incidenti stradali, numeri shock: in due mesi la metà dei morti di un anno intero

FirenzeToday è in caricamento